montecatini. M5S: MENTRE LA CITTÀ MUORE LA LEGA PENSA ALL’INNO, ALLA CRAVATTA ED ALLE NOMINE

Presentata ieri la richiesta per la convocazione della Commissione Statuto e Regolamento. I pentastellati: una perdita assoluta di tempo

Simone Magnani (M5S Montecatini)

MONTECATINI. Surreale quanto successo ieri mattina. In un periodo di crisi, paragonata anche dal Sindaco ad una guerra, in un momento di totale incertezza sul futuro della città, delle sue attività, delle Terme la Lega di Montecatini, che ad oggi non ha prodotto nessuna iniziativa realmente concreta in sostegno delle attività economiche tanto meno delle famiglie montecatinesi, richiede la convocazione della Commissione Statuto e Regolamenti per inserire l’obbligo della giacca per i consiglieri e dell’inno d’Italia prima del Consiglio Comunale.

Una perdita assoluta di tempo in un momento in cui ogni energia dovrebbe essere destinata a trovare risorse a sostegno del tessuto cittadino.

Il Movimento 5 Stelle è sconcertato dall’atteggiamento del partito di maggioranza nella maggioranza che addirittura porta in Consiglio una mozione priva di qualsivoglia concretezza per impegnare la vicesindaca a fare un qualcosa che già stava facendo, senza però darle un importante mano in termini di sostegno nel reperire nel bilancio le risorse necessarie.

L’attività amministrativa è totalmente bloccata dall’inizio di questo mandato, mentre Montecatini muore si parla solo di giacca, cravatta, inno e nomine.

Riteniamo quindi necessario che anche gli altri partiti della Maggioranza, che esprimono spesso riserve su questi atteggiamenti, prendano atto della totale inadeguatezza del loro alleato.

Movimento 5 Stelle Montecatini Terme 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email