montecatini. MERCATO COPERTO, IN COMUNE I COMMERCIANTI “PROROGATI”

Il mercato coperto
Montecatini. Il mercato coperto

MONTECATINI. A pochi giorni dall’intervento pubblico del gruppo Indipendenza Civica di Montecatini sulla questione del “Mercato Coperto”, il Comune ha convocato il gruppo di commercianti presenti all’interno della struttura “per comunicazioni”.

L’incontro avviene dopo l’annuncio del vincitore del bando esplorativo (Oliviero Zavagli – n.d.r.), nome che sembra sia stato reso noto prima del giudizio definitivo da parte dell’apposita commissione.

Indipendenza civica di Montecatini parla di una contromossa al comunicato diramato nei giorni scorsi. «Questi imprenditori – si legge in un comunicato – hanno la proroga ormai scaduta dal 30 maggio 2016. Una proroga ottenuta dopo un lungo percorso di tribolazione. Ora, dopo la segnalazione, arriva la chiamata, mentre magari chi “comanda” si è già sistemato la “questione”, per ascoltare da una parte le direttive del percorso per uscire di scena, tra l’altro in una condizione particolare visto che è “fuori” proroga e non è previsto alcun prolungamento ».

«Sembra quasi – continua la nota di Indipendenza Civica – che questa situazione sia stata studiata a tavolino. Il primo bando era stato irregolare; per l’avviso di esplorazione, il Consorzio si è ritirato, mentre resta come solo vincitore l’immobiliare e poi con quali “ottime” condizioni! Questo ci lascia molto perplessi».

Il logo di Indipendenza civica Montecatini
Il logo di Indipendenza civica Montecatini

Indipendenza Civica Montecatini si è chiesta inoltre «come sia stato possibile permettere il passaggio del primo fondo concesso per contratto dato il divieto per regolamento e il motivo per cui non sono stati interpellati prima i commercianti presenti nel caso qualcuno fosse stato interessato.

«Si parla tanto di rilancio dell’Area Mercato e poi si preferisce far chiudere la prima attività avviata proprio per lo scopo, visto che chi è subentrato non ha ancora i titoli idonei. Ricordiamo che l’attività era “aperta”. Ma quello che interessa principalmente è sapere quale “proposta” avranno questi imprenditori, che da oltre 30 anni lavorano lì, ed hanno comunque legato il proprio lavoro al luogo.

«Queste sono aziende che comunque hanno sempre garantito la vita del Mercato Coperto, e se consideriamo il fatto che vogliono restare lì, è un doveroso segno di rispetto tutelare questi commercianti. Nessuno è inadempiente nei confronti del Comune e svolge la propria attività correttamente».

Viene inoltre segnalato che nel Bando l’Amministrazione Comunale ha inserito tra l’altro un passaggio “vincolante”: I fondi esclusi sono quelli evidenziati nell’allegata planimetria (sub “B”) e contornati in blu (nn. 1, 6, 10, 13, 15): trattasi di fondi tenuti a disposizione dell’amministrazione per uffici e/o attività culturali e di promozione turistica; il fondo n. 1 risulta essere già oggetto di concessione fino al 08/05/2025.

«Non riusciamo a capire il perché di questo punto nel bando vista la situazione, anche se qualche idea ci sovviene. E questa dovrebbe essere la politica del rilancio economico-sociale per la città di Montecatini Terme ? Vi rendete conto concittadini? Ormai sempre più sconcertati e indignati verso questa Giunta Bellandi bis».

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento