montecatini-rifiuti. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SU ATO

«Chiesta a Ato la necessaria e indispensabile collaborazione per predisporre un’apposita procedura di affidamento per il Comune»
Il Comune di Montecatini
Il Comune di Montecatini

MONTECATINI. La mancata aggiudicazione dell’appalto per la gestione dei rifiuti da parte Ato rappresenta per il Comune di Montecatini Terme un elemento di oggettiva criticità.

In questa vicenda, va chiarito che la Città si ritiene parte lesa e che saranno intraprese tutte le iniziative del caso.

Va anche chiarito, come peraltro fatto a più riprese, che le proroghe al vecchio gestore sono state disposte sulla base della legge Regionale Toscana n. 77 del 2013, che all’articolo 68 dispone “nelle more dell’espletamento delle procedure di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani” che il servizio sia espletato “dai soggetti pubblici e privati esercenti, a qualsiasi titolo, l’attività di gestione operanti alla data del 31.12.2013, sino al subentro del gestore unico”.

Oggi, dopo oltre quattro anni di attesa per una procedura di affidamento che è naufragata, riteniamo che da un lato il legislatore regionale debba chiarire la questione delle proroghe e dall’altro si pone la cogente necessità di addivenire per il nostro ed altri comuni alla individuazione di idonee forme di gestione.

L’amministrazione comunale, appreso dell’esclusione dell’unico soggetto rimasto in corsa, ha quindi immediatamente chiesto ad Ato la necessaria e indispensabile collaborazione per predisporre una apposita procedura di affidamento per il nostro Comune e per quelli interessati dalla medesima condizione di incertezza.

Diciamo chiaramente, a scanso di equivoci, che ad oggi è inutile e fuorviante parlare di uscita da Ato, perché le amministrazioni pubbliche devono attenersi alle leggi vigenti e queste dicono che i Comuni devono aderire obbligatoriamente alle Autorità d’Ambito. Questo è stato ribadito dal Tar della Toscana con sentenza n. 389 del 4 marzo 2016, emessa sul ricorso presentato dal Comune di Livorno, guidato proprio dal Movimento 5 Stelle, che è intervenuto sui giornali per chiedere l’uscita del Comune di Montecatini Terme.

[baccellini – comune montecatini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento