montecatini. UN NUOVO PULMINO PER LA DISABILITÀ PER LA COOPERATIVA LA FENICE

Una novità importante per l'attività in Valdinievole. L’acquisto grazie al bando “Mettiamoci in moto” della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia: l’inaugurazione del mezzo mercoledì 19 dicembre presso Casa Speranza a Uzzano
Il nuovo pulmino

MONTECATINI. Un pulmino da nove posti, completamente nuovo e attrezzato per la disabilità: uno strumento necessario per continuare ad offrire nel modo migliore e più efficace i propri servizi in un territorio che si fa sempre più vasto e dalla Valdinievole tocca sempre più spesso il Pistoiese.

La Cooperativa Sociale La Fenice, con sede a Montecatini Terme, ha beneficiato di un contributo del bando Mettiamoci in moto della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, finalizzato all’acquisto di automezzi e autoambulanze e rivolto agli enti non profit che operano in ambito sociale, sanitario e assistenziale con sede operativa o legale nella provincia di Pistoia.

L’inaugurazione ufficiale si svolgerà domani mercoledì 19 dicembre alle 16.30 presso Casa Speranza a Uzzano, struttura che accoglie adulti diversamente abili gestita dalla Cooperativa.

L’invito

“Il nuovo pulmino – spiega la Presidente della Cooperativa La Fenice, Chiara Malucchi – ci serviva moltissimo, dato che il raggio dei nostri servizi oltre alla Valdinievole spesso si allunga fino al Pistoiese e spesso non bastavano più nemmeno i prestiti di mezzi messi a disposizione da altre associazioni.

Noi infatti abbiamo grande necessità di trasporto, sia per passare a prendere a domicilio sia minori che adulti. Oltre alle attività di socializzazione nel week-end che permettono alle persone da noi seguite di vivere al meglio anche il territorio”.

L’iniziativa del bando riservava particolare attenzione proprio al settore del volontariato sociale e all’acquisto di mezzi adibiti al trasporto di soggetti portatori di handicap (accompagnamento a scuola, in centri di riabilitazione o presso strutture a carattere assistenziale, formativo, lavorativo e aggregativo) e di adulti in temporanea condizione di difficoltà per l’accompagnamento presso ospedali, centri di cura e di riabilitazione.

“La Fondazione ci ha finanziato il massimo dell’importo possibile per il bando – prosegue Chiara Malucchi – Adesso aspettiamo soltanto di inaugurare ufficialmente il mezzo e di metterlo così a disposizione delle nostre attività il prima possibile”.

[lorenzo galli torrini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento