«MONTECATINI, UN POZZO SENZA FONDO»

Terme di Montecatini
Terme di Montecatini

FIRENZE. “Sentita la comunicazione dell’assessore Nocentini, apprezzando il lavoro svolto dalla stessa, dobbiamo però rimarcare che risolvere l’annoso problema delle Terme di Montecatini, con quanto illustrato dall’assessore in Aula, diventa pura utopia. Nel 2015 è impensabile che siano le acque curative a risanare le Terme di Montecatini”. È quanto afferma il capogruppo di Più Toscana in Consiglio regionale, Antonio Gambetta Vianna, commentando l’intervento in aula dell’assessore al Turismo, Sara Nocentini.

“Dal mio punto di vista – aggiunge e conclude Gambetta Vianna –, l’unica soluzione percorribile è una vera privatizzazione in modo che la Regione possa uscire da questa partecipazione, altrimenti ogni anno si ripresenteranno le richieste di soldi alle casse regionali per risanare una cosa che, se così resta, risanabile non è. Una città termale moderna deve offrire ai turisti non solo l’acqua per curarsi, ma anche palestre, fitness, wellness, divertimenti leciti e non certo lo spettacolo notturno delle lucciole che popolano le vie della città termale”.

[comunicato più toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento