MONTECATINI: VIGILE DI ZONA DAL 1° LUGLIO

vigile-urbano
A Montecatini arriva il vigile di zona

MONTECATINI. Da mercoledì 1° luglio Montecatini sarà suddivisa in cinque zone per il nuovo servizio di pattugliamento del “vigile di zona”. Più sicurezza ma anche maggiori informazioni ai turisti, tanto che per i vigili saranno organizzati corsi d’inglese all’Istituto alberghiero.

“In città ci sono 25 vigili e con questo numero esiguo dobbiamo per forza convivere – ha ricordato Bruno Ialuna in conferenza stampa, da un anno assessore alla Polizia Municipale – mentre nel 2008, quando entrò in servizio la comandante Michela Cupini, erano 31. Nel 2000 erano addirittura 60, di sicuro non siamo mai arrivati agli 80 come leggo a volte su Facebook. Tanto per essere chiari”.

In realtà il lavoro di pattugliamento è ancora più ridotto: di quei 25, solo 12 possono andare in strada in divisa, gli altri sono al lavoro in ufficio (piantone al telefono, polizia giudiziaria, permessi Ztl o residenti, notifiche). “Tutte persone che svolgono un lavoro essenziale – spiega la comandante Cupini – che non può essere delegato al personale amministrativo, in quanto funzioni esclusive della polizia municipale”.

Cifre che confermano la mole di lavoro: in sei mesi del 2015, la Polizia Municipale ha già concesso 700 autorizzazioni di suolo pubblico e nel 2014 sono stati fatti 30mila verbali».

Il vigile di zona, vera novità del momento, dal 1° luglio si muoverà con una bicicletta, eccezion fatta per le zone di Montecatini Alto e Nievole, secondo orari cadenzati e stabiliti dall’assessore Ialuna e dal comando di Polizia Municipale.

Ogni giorno, dal lunedì alla domenica, dalle 7:30 alle 19:30, un vigile sarà in centro (tra corso Roma, corso Matteotti, piazza del Popolo, stazione Centro, viale Verdi e Tettuccio). Sarà questa la zona maggiormente presidiata, a livello di ore.

Altri sei vigili saranno, a turno (in modo da coprire tre giorni la settimana per area), dislocati in altre quattro zone ben definite, dal lunedì al sabato: quella di via Pistoiese, Liceo, Funicolare; ancora quella di Biscolla, Gallo e zona sud; e poi Esselunga, Stadio, Panteraie, Musicisti; infine Casina Rossa, Montecatini Alto e Nievole.

Il vigile di zona dovrà segnalare al comando eventuali situazioni di pericolo o di reato, ma potrà ovviamente elevare multe e verbali, oltre a dare informazioni a cittadini e turisti. Ai vigili di zona si affiancheranno i classici pattugliamenti del territorio in auto, dalle 7:30 alle una di notte. E per il futuro? “Stiamo intensificando i controlli antiprostituzione – dice Ialuna – e voglio realizzare una corsia preferenziale per i taxi alla stazione. A una città come Montecatini manca”.

[baccellini – comune di montecatini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento