montemurlo. A LAVORO PER FAR RISPARMIARE IMPRESE E FAMIGLIE SULLA BOLLETTA DELL’ENERGIA ELETTRICA

Obbiettivo essere pienamente operativi non appena saranno pubblicati i decreti attuativi. Nei prossimi giorni sarà individuato il global partner della Comunità energetica che avrà il compito di fare investimenti e realizzare nuovi impianti fotovoltaici. Il Comune sta lavorando al coinvolgimento dei produttori di energia da fonti rinnovabili provenienti da impianti fotovoltaici realizzati dal marzo 2020: costituiranno il primo nucleo per la produzione di energia elettrica della Comunità “Montemurlo green”

MONTEMURLO. La transizione ecologica richiede un impegno dal basso e il Comune di Montemurlo vuole fare la propria parte per mitigare l’impatto ambientale delle scelte energetiche, ma soprattutto vuole aiutare famiglie e imprese ad abbattere, almeno in parte, i costi delle bollette dell’energia elettrica, in vista di un inverno durissimo.

A Montemurlo vanno avanti le procedure tecniche e amministrative per arrivare il prima possibile alla piena funzionalità della Comunità energetica rinnovabile “Montemurlo green”, costituita a fine luglio scorso dal Comune con la partecipazione di “Energia e comunità — associazione per la promozione dello sviluppo delle Comunità Energetiche Rinnovabili in Italia”.

L’obbiettivo è farsi trovare pronti e pienamente operativi non appena i decreti attuativi, che dovrà emanare il ministero competente, saranno pubblicati. Un passaggio che oramai sembra prossimo, indipendentemente dalla tornata elettorale. Il sindaco spiega che le tensioni internazionali stanno peggiorando la situazione dei costi energetici in bolletta e che dunque anche a livello locale è necessario muoversi con celerità per abbattere, almeno in parte, i costi.

Una volta a regime la comunità energetica infatti, potrebbe portare risparmi fino al 40% in bolletta. Per il sindaco è indispensabile fare tutto ciò che è possibile per evitare ripercussioni a livello sociale ed economico. Le imprese rappresentano l’ossatura della comunità montemurlese e in questo momento è inaccettabile perdere posti di lavoro a causa dei costi energetici.

Il convegno

A breve a Montemurlo si riunirà l’assemblea della Comunità energetica rinnovabile “Montemurlo green” che avrà il compito d’individuare il global partner, cioè un soggetto specializzato che provvederà ad effettuare gli investimenti necessari per la realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici sui tetti messi a disposizione dagli associati della comunità energetica, ad esempio le coperture dei capannoni industriali.

Per far funzionare una comunità energetica rinnovabile è infatti necessario avere un numero congruo di produttori di energia elettrica e di consumatori. L’azienda che ospiterà l’impianto fotovoltaico sul proprio tetto avrà diritto ad una percentuale di autoconsumo di energia elettrica e di usufruire delle tariffe agevolate applicate nella Comunità energetica.

Dopo la prima assemblea di presentazione dello scorso 3 agosto, il Comune di Montemurlo ha già ricevuto tantissime richieste di adesione informale alle Comunità energetica “Montemurlo green” da parte di aziende e famiglie, così come molti sono stati i contatti con gli uffici comunali per avere informazioni e chiarimenti.

In questi giorni il Comune sta lavorando al coinvolgimento in “Montemurlo green” dei produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili presenti sul territorio che hanno impianti fotovoltaici realizzati a partire dal 1 marzo 2020 e già inseriti in rete. Questi produttori andranno a costituire il nucleo della comunità energetica rinnovabile per quanto riguarda la produzione di energia elettrica. Un primo passo indispensabile per allargare ai consumatori la comunità energetica.

Il sindaco di Montemurlo spiega che in questa fase è fondamentale formalizzare tutti i passaggi tecnici e burocratici per rendere la comunità energetica “Montemurlo green” pienamente operativa e annuncia che a breve sarà convocato un nuovo incontro pubblico attraverso il quale formalizzare l’adesione alla comunità energetica di famiglie e imprese.

Montemurlo green

Il sindaco ribadisce l’importanza della comunità energetica per rafforzare l’identità verde del territorio. “Montemurlo green” vuole inoltre rafforzare lo spirito di una comunità che, insieme e in maniera innovativa e sostenibile, guarda al futuro con fiducia, trovando soluzioni che portano vantaggi per tutti.

Cos’è una Comunità energetica rinnovabile – È costituita da cittadini, attività commerciali, enti e imprese che si uniscono dotandosi di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per condividere l’energia prodotta, creando una comunità che ha come obiettivo la transizione verso un modello di sviluppo energetico basato sulla “generazione distribuita dove il cittadino è al centro della comunità stessa.

I cittadini possono entrare a far parte di una Comunità energetica rinnovabile in qualità di socio produttore (riceve una parte degli incentivi destinati alla CER e può ripagarsi dell’investimento fatto per l’impianto nel giro di qualche anno); socio consumatore (riceve anch’esso una quota parte degli incentivi semplicemente mettendo a disposizione i propri consumi, inoltre non ha alcun tipo di onere); socio produttore e consumatore (beneficia di entrambi i vantaggi).

[masi— comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email