montemurlo. A OSTE RITORNA LA “SAGRA DEL COCOMERO” ANCHE SE CON UN PROGRAMMA RIDOTTO A CAUSA DEL COVID

La manifestazione, promossa dalla Vab con il patrocinio del Comune, si svolgerà venerdì 30 luglio in piazza Amendola. Cena di pesce e tanto cocomero

Il manifesto della sagra

MONTEMURLO. A Oste in piazza Amendola venerdì 30 luglio ritorna la 28esima edizione della “Sagra del Cocomero”, un classico dell’estate montemurlese che quest’anno, a causa della pandemia in corso, si svolgerà in versione ridotta su un solo giorno.

La sagra è promossa dalla Vab di Montemurlo con il patrocinio del Comune di Montemurlo e ogni anno vede una numerosa partecipazione. Una bella occasione per stare insieme dopo lunghi mesi di isolamento, come spiega il presidente della Vab, Valerio Palandri: «Tra vari motivi che sono alla base di questa sagra c’è innanzitutto quello di ricordare il cocomero, frutto tipico della piana montemurlese, che un tempo veniva coltivato sul territorio. Inoltre la manifestazione vuole anche essere l’occasione di un incontro con la comunità dove la Vab svolge una parte significativa della sua attività, nel campo della protezione civile e dell’antincendio boschivo».

Purtroppo causa Pandemia gli organizzatori sono stati costretti nel rivedere il tradizionale programma che si sviluppava su due giorni. Venerdì 30 luglio a partire dalle ore 20, dunque, in piazza Amendola a Oste si potrà partecipare alla cena a base di pesce in collaborazione con il ristorante Oste ( obbligatoria la prenotazione al numero telefonico 333 4937677).

Dalle ore 21, invece, apriranno gli stand per la distribuzione del cocomero. Dalle ore 21,30 Piano Bar con Stefano Torracchi.

[masi — comune di montemurlo]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email