montemurlo. A SCUOLA IN SICUREZZA, IN SERVIZIO DUE NUOVI SCUOLABUS

Nella foto il sindaco Calamai, il vice sindaco Giuseppe Forastiero, il presidente della Cap, Giuseppe Gori e i due autisti Maurizio Todaro e Antonio Tamburro

MONTEMURLO. Grazie ad un investimento di oltre 300 mila euro a Montemurlo dallo scorso mese di ottobre sono in servizio due nuovi scuolabus Iveco Daily da 32 posti più l’accompagnatore.

Ieri mattina i due pulmini sono stati presentati ufficialmente dal sindaco di Montemurlo Simone Calamai, dall’assessore alla mobilità, Giuseppe Forastiero e dal presidente di Cap, Giuseppe Gori di fronte al municipio in via Montalese.

I due pulmini sono dotati di tutti gli standard di sicurezza: cinture su tutti i sedili e sistema di frenata anti-collisione. I due nuovi scuola bus effettuano il servizio di trasporto scolastico per le scuole dell’infanzia e le primarie di Bagnolo, Montemurlo e Oste.

Attenzione anche all’ambiente, i mezzi infatti sono in classe euro 6 e garantiscono quindi basse emissioni in atmosfera a tutela della qualità dell’aria.

Soddisfazione da parte del sindaco Simone Calamai, che saluta con favore l’arrivo degli scuolabus a Montemurlo: « Siamo felici dell’entrata in funzione di questi due nuovi mezzi di trasporto, che garantiscono la qualità del servizio e la massima sicurezza dei nostri bambini.

Tagliamo questo traguardo in un momento particolare per il trasporto pubblico locale.— prosegue il sindaco Calamai — Per il Comune di Montemurlo si tratta di un servizio fondamentale e bisogna lavorare per renderlo sempre più efficiente e rispondente alle esigenze dei cittadini.

A noi preme che ci siano le condizioni migliori per poter fare nuovi investimenti e nell’individuare sempre nuovi tragitti e percorrenze del servizio che rispondano pienamente alle esigenze dell’utenza, soprattutto delle fasce più deboli.

Per questo auspichiamo che, quello che sta accadendo in questa fase della gara del trasporto pubblico regionale, non sia motivo di instabilità del servizio e ci auguriamo che la riflessione porti a individuare soluzioni adeguate, perché non ci possiamo permettere di fare passi falsi in questo settore così strategico a tutela dei lavoratori coinvolti e del servizio effettuato».

Alla presentazione dei due nuovi scuolabus era presente anche il presidente di Cap, Giuseppe Gori che ha voluto sottolineare: « Questi due nuovi mezzi sono la dimostrazione che Cap da sempre fa investimenti per venire incontro alle esigenze dei cittadini e della comunità. —Gori poi ha proseguito facendo riferimento alla recente sentenza del Consiglio di Stato sulla gara regionale del trasporto pubblico locale — Ci rattristano certe dichiarazioni lesive della nostra professionalità.

La gara sta andando avanti, perché ancora c’è un ricorso fermo al Tar sulla seconda aggiudicazione, che verrà discusso il 26 febbraio 2020 e quindi ad oggi non è cambiato nulla.

Ci aspettiamo che con il termine del contratto ponte, che scade il 31 dicembre, ci sia, per sei mesi almeno, un atto d’obbligo che possa consentire di continuare a svolgere il servizio nell’interesse esclusivo dei cittadini.

Gli investimenti sono stati fatti, per cui quello che è stato detto, e cioè che in questa gara ci saranno ulteriori investimenti, non è altro che il riconoscere a quelli che sono gli operatori uscenti, gli investimenti fatti sui bus in servizio».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email