montemurlo. ACCOGLIENZA BAMBINI SAHARAWI, RIUNIONE PREPARATORIA

Bambini saharawi

MONTEMURLO. Luglio si avvicina e a Montemurlo ci si prepara all’accoglienza dei bambini saharawi, che ogni estate trascorrono un periodo di vacanza sul territorio.

Per organizzare al meglio le attività, mercoledì 7 giugno alle ore 21 al Centro Giovani (piazza Don Milani, 3) il Comitato Zemla, che fa parte del gruppo trekking “Storia Camminata”, organizza una serata con le famiglie che lo scorso anno ospitarono i bambini saharawi, alla quale però sono invitati tutti coloro che abbiano voglia di vivere questa bella esperienza di accoglienza e condivisione.

Il popolo saharawi, dopo l’invasione del Marocco, dal 1974 vive in esilio nell’inospitale deserto algerino e circa 200 mila persone sopravvivono solo grazie agli aiuti umanitari internazionali. Ogni anno Italia, Germania e Spagna organizzano viaggi della solidarietà, grazie ai quali gruppi di bambini saharawi, dai 6 ai 10 anni, possono passare alcune settimane lontani dal caldo torrido del deserto, effettuando importanti check up medici, altrimenti impossibili nei campi profughi.

Questi piccoli ambasciatori di pace, grazie alla loro presenza sul territorio, tengono viva l’attenzione sulla situazione del loro popolo, che da oltre quarant’anni chiede il diritto alla auto-determinazione e a vivere libero nella propria terra, dalla quale è stato costretto a fuggire.

I genitori che lo scorso anno hanno ospitato per la prima volta in famiglia i bambini saharawi, infine, ha dato vita a un comitato, grazie al quale, in collaborazione con la Filarmonica “G. Verdi” di Montemurlo, lo scorso 3 dicembre hanno presentato uno spettacolo musicale, il cui ricavato è stato inviato nei campi profughi con il viaggio di solidarietà, partito il 27 dicembre.

[masi — comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento