montemurlo. ADOTTATO IL PIANO DI RECUPERO DEL FIENILE DI BAGNOLO

Il fienile di Bagnolo

MONTEMURLO. Il consiglio comunale del comune di Montemurlo nel corso dell’ultima seduta ha adottato il nuovo piano di recupero di iniziativa privata del fienile in via Montalese, 119 a Bagnolo; hanno votato a favore il Pd, astenuti Forza Italia e Cinque Stelle.

Ieri l’avviso di adozione è stato pubblicato sul Burt, pertanto entro il prossimo 19 giugno chiunque può prenderne visione e presentare delle osservazioni.

Il fienile fa parte delle architetture rurali di rilevante interesse architettonico e l’adozione della variante si è resa necessaria, perché nel piano di recupero dell’edificio è prevista la demolizione di un fabbricato posto sul lato nord (privo di valore architettonico) e la sua ricostruzione, a parità di volume, di un piccolo annesso sulla parte ad est. In tutto nel fienile saranno ricavate due abitazioni rispettivamente di 103 e 132 metri quadrati

L’intervento di trasformazione dell’edificio rurale, pur essendo di dimensioni ridotte, avrà una positiva ricaduta su tutta la comunità. Infatti, gli oneri verdi che il proprietario dovrà pagare — circa 30mila euro — saranno utilizzati per il ripristino di una parte dell’antica via di Doccia e Castello, in particolare del tratto che da via di Morecci sale fino a piazza Castello a Rocca.

L’interno del fienile

Nell’autunno scorso l’amministrazione aveva già provveduto a restituire ai montemurlesi un primo pezzo dell’antico percorso, risalente al Quattrocento, che collegava la piana alla Rocca (quello tra via Cervi e via del Parco, in centro a Montemurlo). Ora, grazie a questo nuovo intervento, il Comune potrà completare il ripristino dello stradello che ultimamente versava in stato di abbandono e creare un nuovo percorso pedonale tra il borgo storico e la città.

Il proprietario del fienile, inoltre, a scomputo degli oneri dovuti, si impegnerà a cedere all’amministrazione comunale un terreno lungo il fronte della pista ciclabile di via dei Bossoli a Bagnolo (una piccola parte del terreno è anche di proprietà della Parugiano).

La fascia di terreno servirà in futuro al Comune per poter allargare l’attuale pista ciclabile e realizzare una viabilità alternativa per la frazione di Bagnolo, una strada di tre metri e un marciapiedi di 1,5 metri di larghezza.

Gli atti dell’adozione della variante sono depositati alla segreteria generale (via Montalese, 474) e all’ufficio urbanistica (via Toscanini 1) e online sul sito del comune di Montemurlo nella pagina del SIT al seguente link http://maps1.ldpgis.it/montemurlo/?q=node/151.

[masi — comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento