montemurlo. AVIS DONA 500 EURO ALL’OSPEDALE DI PRATO

Si tratta dei rimborsi annuali che l’associazione riceve per le donazioni di sangue che si solito venivano usati per iniziative di sensibilizzazione sul territorio. Il presidente di Avis Montemurlo Agostino Genduso: « Anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo aiutare il nostro sistema sanitario. È importante continuare a donare sangue»
La foto si riferisce alla manifestazione Befana Avis dello scorso 6 gennaio in sala Banti

MONTEMURLO. In mezzo a tanta sofferenza e preoccupazione per l’emergenza Coronavirus, a Montemurlo non passa giorno che non ci sia una donazione e un gesto di solidarietà e speranza. Questa volta è Avis Montemurlo a scendere in campo per dare il proprio sostegno all’ospedale di Prato. L’associazione ha fatto un bonifico di 500 euro alla Fondazione Ami che si preoccuperà di acquistare materiale di prima necessità e dispositivi di protezione personale (guanti, mascherine ecc..) per il personale sanitario che opera in prima linea al Santo Stefano.

I fondi sono i proventi dei rimborsi che l’associazione riceve annualmente per le donazioni di sangue, effettuati dai donatori della sezione, come spiega il presidente della sezione di Montemurlo di Avis, Agostino Genduso: « Di solito utilizziamo questi rimborsi per fare iniziative di sensibilizzazione verso la donazione di sangue sul territorio, come la Befana Avis o la Camminavis, ma in questo periodo d’emergenza abbiamo ritenuto opportuno destinare tutte le risorse al nostro ospedale.

Anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo dare una mano ed essere di stimolo ad altri, perché basta davvero poco per aiutare». Avis è parte integrante del sistema sanitario e anche in questo momento di emergenza è importante continuare a donare sangue:« Nei primi momenti dell’emergenza c’è stata a corsa alla donazione. D’ora in avanti però è necessario programmare le donazioni di sangue secondo le necessità. Quindi consigliamo a tutti coloro che vogliono donare di fissare un appuntamento con l’Avis provinciale di Prato al numero 0574 23793 dalle ore 8 alle 12,30».

Il gesto di Avis Montemurlo è stato apprezzato molto anche dal sindaco Simone Calamai che dice: « Avis è un’associazione molto attiva sul territorio e anche in questa occasione ha dimostrato la propria sensibilità e il proprio impegno verso il prossimo. Avis Montemurlo ogni anno si impegna per far conoscere e promuovere la donazione di sangue come gesto di responsabilità e solidarietà verso il prossimo. Grazie dunque a tutti i donatori e ad Avis per questa donazione».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email