montemurlo. “CATALOGNA BOMBARDATA” ALLA SALA BANTI

Dal 13 al 16 marzo si potrà visitare il percorso espositivo
La locandina

MONTEMURLO. Dal 13 al 16 marzo prossimi la mostra fotografica itinerante “Catalogna Bombardata” fa tappa a Montemurlo alla Sala Banti (piazza della Libertà).

L’iniziativa è stata realizzata dal Memorial Democràtic della Generalitat de Catalunya in occasione del 75esimo anniversario dei bombardamenti dell’Italia fascista sulla popolazione civile catalana ed è patrocinata, tra gli altri, dal comune di Montemurlo e realizzata con il contributo dell’Anpi.

A chiudere l’evento, giovedì 16 marzo alle ore 18 alla Sala Banti interverrà Francesco Venuti, professore di liceo in pensione e profondo conoscitore della storia locale, che presenterà il suo libro La Scelta. Antifascisti pratesi nella Guerra di Spagna.

Un libro che traccia un affresco complesso e inedito della Guerra civile spagnola del 1936. Una prima parte racconta le vicende storiche che portarono allo scoppio del conflitto, mentre una seconda parte prende in esame le persecuzioni che molti antifascisti italiani subirono in patria, spingendoli così a raggiungere la Spagna e ad unirsi alle Brigate internazionali.

Di sicuro, però, è l’aspetto biografico quello più interessante. Venuti, infatti, dopo un’attenta ricerca al casellario politico centrale di Roma, che tutt’ora conserva le schede di migliaia anti-fascisti, ricostruisce le vicende dei pratesi oppositori del Regime che decisero di lasciare sposare la causa della lotta armata oltre i Pirenei.

La mostra Catalugna bombardata sarà aperta tutti i giorni dalle 14:30 alle 19:30 e giovedì 16 marzo dalle 9 alle 19:30 e rappresenta un’occasione importante per conoscere una pagina di storia di Novecento, che ha segnato la prova generale della Seconda guerra mondiale. L’ingresso è libero e gratuito.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento