MONTEMURLO CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO E DEL DIRITTO D’AUTORE

Alla biblioteca Della Fonte promozione della lettura per i bambini e un video a cui partecipano le associazioni che hanno aderito al Patto per la Lettura. Tanti consigli per curarsi e affrontare le difficoltà attraverso il poter “taumaturgico” di una buona lettura

 

La locandina

MONTEMURLO. Oggi, venerdì 23 aprile, il Comune di Montemurlo e la biblioteca comunale “Bartolomeo Della Fonte” celebrano la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e festeggiano il grande mondo della cultura e della letteratura composto da lettori, scrittori, tipografi, editori, librai.

Nonostante le restrizioni anti-Covid, la biblioteca “Della Fonte”, infatti, è riuscita a organizzare un bel programma di iniziative che prende il via alle ore 10 con la presentazione alle classi 1A e 1E della scuola media “Salvemini – La Pira” dell’ultimo libro di Viviano Vannucci Tanto non boccia nessuno (Edizioni Einaudi Ragazzi).

Diego ha tredici anni. All’inizio dell’anno scolastico decide di smettere di studiare perché è inutile. La scuola promuove tutti: quelli che non si impegnano mai, i “furbi” che copiano i compiti e anche i bulli come Brando, suo rivale e compagno di classe.

Richiami, brutti voti e note disciplinari servono solo a farlo sentire più forte e sicuro di sé: “tanto non boccia nessuno” continua a ripetersi. Finché un insulto a una prof gli procura una sospensione e la concreta minaccia della bocciatura. Diego, allora, inizierà a comprendere la portata delle proprie azioni e dovrà scegliere se mettersi a studiare o continuare la sfida alla scuola.

Alle ore 12 la “piccola maratona” per la giornata del libro continua sulla pagina Facebook del Comune dove interverranno il sindaco Simone Calamai, l’assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero e le associazioni aderenti al Patto locale per la lettura, che leggeranno alcuni brani tratti dal libro Curarsi con i libri di Ella Berthoud e Susan Elderkin (Sellerio 2013).

« Abbiamo scelto di offrire al pubblico dei brevi brani tratti da un libro uscito qualche tempo fa che rappresenta al meglio il significato della biblioterapia.— spiega l’assessore alla cultura Giuseppe Forastiero— Quando siamo soli, o stressati, o afflitti da qualche malanno fisico, cosa c’è di meglio del poter accomodarsi su una poltrona e aprire un buon libro? Si fanno degli ottimi incontri anche così, senza muoversi da casa; poi, quando le condizioni esterne e la nostra responsabilità di cittadini che hanno cura di sé e degli altri lo permetteranno, torneremo a frequentare le biblioteche, i cinema, i teatri».

L’assessore Forastiero

La giornata si conclude alle ore 17 con Libri di libri, attività di promozione della lettura per bambini a cura de La Valigia del Filosofo che si svolgerà in presenza in biblioteca (piazza Don Milani, 1). Per partecipare è obbligatoria la prenotazione (telefono 0574-558567 o email: biblioteca@comune.montemurlo.po.it) e sono ammessi al massimo sette bambini.

«Non ci riflettiamo mai ma la nostra biblioteca è un luogo prezioso che offre a tutti la possibilità di poter usufruire di servizi liberi e gratuiti, dal prestito, alla navigazione internet, alla lettura di riviste e quotidiani.— aggiunge l’assessore Forastiero — Celebrare la Giornata del libro significa anche voler porre l’attenzione sul valore che i libri e più in generale la cultura rappresenta per la comunità, per la crescita civica, per la diffusione delle idee».

Nel 2020 il Comune di Montemurlo ha ottenuto la qualifica di “Città che legge” e lo scorso marzo la giunta comunale ha approvato il Patto locale per la Lettura con l’obiettivo di costituire e supportare la rete territoriale per la promozione della lettura. Oltre al Comune, fanno parte del Patto per la lettura la Fondazione Cdse, la compagnia teatrale “I Formaggini Guasti”, l’associazione culturale “Il Villaggio”, l’istituto comprensivo “Margherita Hack”, la cooperativa sociale La Ginestra, la scuola di danza Smile e l’edicola Quadrifoglio.

«Con il patto locale per la lettura vogliamo consolidare l’esperienza accumulata dalla biblioteca comunale in questi anni per valorizzare appieno la lettura come momento essenziale per la costruzione di una nuova idea di cittadinanza consapevole e inclusiva.— conclude l’assessore Forastiero — Questa è la prima iniziativa pubblica della rete delle associazioni che aderiscono al patto. Nonostante ancora non vi siano le condizioni per svolgere eventi in presenza, ci sembrava opportuno sfruttare le possibilità offerte dalla tecnologia per rimarcare il valore delle iniziative culturali, anche come strumento per uscire dall’isolamento e recuperare lo spazio per le emozioni e per la comunicazione tra le persone».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email