montemurlo. “CHI RIDE CAMPA CENT’ANNI”, TEATRO IN VERNACOLO ALLA SALA BANTI

L'esterno della sala Banti
L’esterno della Sala Banti

MONTEMURLO. Un fine settimana ricco di iniziative a Montemurlo.

Sabato 15 ottobre al teatro della Sala Banti (piazza della Libertà) ritorna la rassegna di teatro in vernacolo, a cura del gruppo teatrale “I Limoni”, “Chi ride campa cent’anni”.

Alle 21:30 la Compagnia Teatrale Gavenadopocena presenta: “L’hanno combinata!”, tre atti brillantissimi di Massimo Valori, liberamente tratti da “Il trabocchetto”di Ugo Palmerini.

L’ingresso è libero, ma è consigliabile la prenotazione al tel. 347 0460980.

Domenica 16 ottobre riprendono le domeniche di apertura straordinaria della biblioteca “Bartolomeo Della Fonte” (piazza Don Milani 1) dalle 14:30 alle 18:30.

La locandina della rassegna teatrale
La locandina della rassegna teatrale

Nell’occasione si svolgeranno anche i nuovi laboratori di animazione alla lettura di “Biblioteca bambino”. Domenica alle 15:30 nello spazio “Il libro parlante” della biblioteca “B. Della Fonte” partirà il ciclo di incontri legati alla scoperta delle emozioni e alla prevenzione della violenza dal titolo “Prevenire (e capire) è meglio che curare!” a cura di Eugenia La Vita.

Il primo libro che aprirà l’iniziativa è la “Storia di Giulia che aveva un’ombra da bambino” di Christian Bruel.

Giulia è una bambina vivace e poco aggraziata. I genitori la rimproverano continuamente di essere un «maschio mancato», un maschiaccio. Tanto che un mattino, Giulia si sveglia e trova attaccata ai suoi piedi un’ombra da bambino.

L’ombra la segue ovunque, imita i suoi gesti e si prende gioco di lei. Quando Giulia fa dei «giochi da femmine», la sua ombra fa dei giochi «da maschi».

Quando fa dei «giochi da maschi» invece, la sua ombra fa gli stessi giochi. Quando fa la pipì come le femmine, la sua ombra la fa come i maschi.

Per maggiori informazioni si può contattare la biblioteca “B. Della Fonte” tel. 0574-558567 o scrivere a: biblioteca@comune.montemurlo.po.it.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento