montemurlo. CI SI POTRÀ SPOSARE ANCHE NELLE DIMORE STORICHE DEL TERRITORIO

A breve sarà pubblicato l’avviso con il quale si raccoglie la disponibilità dei proprietari delle ville a stipulare un contratto con il Comune per l’uso di un locale da istituire a ufficio distaccato di Stato Civile
Sposarsi in villa..

MONTEMURLO. Chi non ha mai sognato di coronare il proprio sogno d’amore all’interno di una villa storica o di un castello? A breve a Montemurlo sarà possibile farlo.

La giunta comunale, infatti, nei giorni scorsi ha deliberato la prossima pubblicazione di un avviso pubblico, attraverso il quale raccogliere le disponibilità dei proprietari di ville o di luoghi di rilevante valore testimoniale a poter ospitare la celebrazione di matrimoni ed unioni civili. Affinché le unioni siano valide in sedi diverse dal palazzo comunale, infatti, è necessario che la giunta istituisca con propria delibera, un ufficio distaccato di Stato civile in un locale della villa o dimora storica scelta.

Per fare ciò, quindi, il Comune ha bisogno di trovare la disponibilità dei proprietari, che attraverso il pagamento di una somma di mille euro, da versare una tantum al momento della stipula del contratto con l’amministrazione, potranno ospitare la celebrazione di matrimoni e riti civili in luoghi carichi di fascino e suggestione.

« Abbiamo ritenuto importante valorizzare, a scopo culturale e turistico, il nostro patrimonio di ville storiche, dando ai proprietari interessati la possibilità di sviluppare attività economiche, che avranno sicuramente ricadute positive sull’economia locale. — spiega il sindaco Simone Calamai — Dare la possibilità di sposarsi in villa significa inoltre valorizzare tutto il territorio. Montemurlo offre luoghi di grande suggestione e interesse storico e artistico, che faranno sognare tante coppie di futuri sposi.

Per questo mi auguro che i proprietari delle ville del territorio vogliano cogliere questa opportunità e decidano di aderire al nostro avviso».

Montemurlo possiede molte bellissime ville e un castello di grande valore storico e artistico, dimore di grandi famiglie fiorentine che sotto la Rocca avevano grandi possedimenti agricoli. Non a caso Montemurlo è stato al centro di importanti avvenimenti storici come la battaglia del 2 agosto 1537, tra i sostenitori di Cosimo I de’ Medici, duca di Firenze, e i fuorusciti repubblicani, oppositori della presa di potere mediceo.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email