montemurlo. COLOMBE PASQUALI PER GLI ANZIANI DELLA RSA DI CICIGNANO

La consegna delle colombe pasquali alla rsa di Cicignano

MONTEMURLO. Un gesto d’affetto e vicinanza per far sentire meno soli i nonni e gli operatori della Rsa di Cicignano in occasione della Pasqua.

Ieri il sindaco Simone Calamai e alcuni volontari dell’associazione nazionale Carabinieri in congedo di Montemurlo, il presidente Gianluca Messineo e il consigliere Ignazio Argentino, si sono recati alla Rsa, dove hanno consegnato dieci colombe artigianali. I regali sono stati lasciati alla responsabile della cucina. La residenza socio assistita, infatti, secondo le disposizioni della Usl per tutelare gli ospiti più fragili, è interdetta alle visite esterne. Il sindaco Calamai ha voluto ringraziare l’Associazione Nazionale Carabinieri – Sezione di Montemurlo per il bellissimo gesto di attenzione e vicinanza verso gli ospiti della struttura, che visto il periodo di emergenza, quest’anno non avrebbero avuto né un uovo di cioccolato né una semplice colomba per festeggiare la Pasqua.

Gli anziani a lezione di Coronavirus (foto trasmessa dagli operatori)

Naturalmente ai nonni non mancherà un pranzo di Pasqua speciale, preparato dagli addetti alla cucina secondo le richieste degli ospiti, come regalo e segno di incoraggiamento per superare questo momento così difficile.

Oramai da diverse settimane i parenti dei degenti della struttura non possono andare a trovare i loro congiunti, ma grazie alla straordinaria disponibilità del personale, sono in contatto attraverso le video-chiamate e il telefono, un modo per sentirsi meno soli e per farsi coraggio.

«Un augurio sincero agli ospiti e al personale della Rsa — ha detto il sindaco Calamai— e un pensiero speciale a tutti gli anziani di Montemurlo e più in generale del nostro Paese, che a causa di questa epidemia, stanno pagando un prezzo altissimo in termini di decessi e sofferenze. Gli anziani sono la nostra storia e le nostre radici e vanno difesi.

Il Comune, fin dall’inizio dell’emergenza, è in costante contatto con la Rsa di Cicignano e monitora, pur da lontano, la situazione».

Nelle scorse settimane il personale della protezione civile comunale ha consegnato alla struttura igienizzante e mascherine e una nuova scorta è stata consegnata anche dai Carabinieri in congedo. Il personale della Rsa in questi giorni, tra le varie attività, è impegnato anche a trasmettere le nozioni di base e le precauzioni per difendersi dal virus.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email