montemurlo. CONTINUA (FINO A TUTTO SETTEMBRE) LA LOTTA ALLE ZANZARE

Una larva di zanzara

MONTEMURLO. A Montemurlo prosegue senza sosta la lotta alle zanzare che, viste le alte temperature di queste settimane estive, si stanno continuando a riprodurre in caditoie e ristagni d’acqua. Il trattamento larvicida, programmato dall’amministrazione comunale per tenere sotto controllo la proliferazione delle zanzare, andrà avanti per tutto il mese di settembre e, se il caldo continuerà, potrà essere esteso al mese di ottobre.

Le zanzare (tigri e comuni), oltre ad essere insetti fastidiosi, sono pericolosi vettori di malattie e per tale motivo il Comune di Montemurlo a fine maggio scorso ha avviato un’intensa campagna di disinfestazione attraverso l’utilizzo di prodotti larvicidi biologici, efficaci ma non nocivi per l’’ambiente e le persone.

Rispetto agli scorsi anni sono stati intensificati i passaggi con il larvicida, che periodicamente viene immesso dagli operatori di Alia — che per conto del Comune svolgono il servizio — nelle caditoie, nei ristagni d’’acqua, nei corsi d’acqua a lento deflusso e nei tombini.

L’assessore Alberto Vignoli

La sostanza “anti zanzara”, infatti, crea una sorta di pellicola sullo strato d’’acqua dove le zanzare sono solite deporre le uova, impedendo così alle larve di respirare.

« I trattamenti antilarvali sono stati ripetuti più volte durante questi mesi estivi. Nonostante questo tipo di lotta preventiva in alcune zone del nostro territorio, come al parco della Pace e ai giardini di via Fermi in zona Fornacelle, si è verificata una proliferazione eccessiva di zanzare, tanto che abbiamo deciso di ricorrere in via straordinaria alla disinfestazione adulticida, cioè un tipo di trattamento che va a colpire le zanzare adulte», spiega l’assessore all’ambiente, Alberto Vignoli.

«Vorrei sottolineare che l’uso di trattamenti adulticidi è raro e comunque non è dannoso per le persone né per gli animali (cani, gatti e volatili). In casi comprovati di elevata densità di zanzare adulte la lotta adulticida si rende necessaria anche per tenere sotto controllo l’aspetto igienico sanitario dell’infestazione.

Non bisogna dimenticare che le zanzare sono insetti vettori di malattie ed è importante che anche i cittadini mettano in atto comportamenti corretti per evitarne la proliferazione».

L’operazione di disinfestazione adulticida, prevista ieri nella zona del parco della Pace e via Fermi, è stata rimandata ai prossimi giorni a causa del maltempo.

Un’ordinanza del sindaco dello scorso maggio richiama tutti i cittadini fino al prossimo 30 novembre 2019 a effettuare trattamenti larvicidi nelle caditoie presenti all’’interno delle aree private.

La proliferazione può essere tenuta sotto controllo innaffiando poco e spesso, per non creare avvallamenti stagnanti nel terreno. Inoltre è necessario svuotare regolarmente qualunque tipo di cisterna o contenitore a partire dal semplice sottovaso; lo sviluppo delle uova della zanzara tigre, infatti, avviene in quantitativi di acqua molto ridotti.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email