montemurlo. COSA PORTERÀ IL 2020? I PROGETTI PIÙ RILEVANTI PER CIASCUN ASSESSORATO

Dopo il sindaco intervengono anche gli assessori comunali
Il municipio di montemurlo

MONTEMURLO. Alla conferenza stampa di fine anno tenutasi nei giorni scorsi oltre al sindaco Simone Calamai hanno tracciato un bilancio del lavoro svolto anche i colleghi assessori. Ognuno per la propria competenza è intervenuto mettendo in risalto i progetti per il 2020.

Giuseppe Forastiero ( Vice Sindaco e assessore Cultura, Biblioteca, Promozione del territorio, Turismo, Valorizzazione della collina, Sviluppo agricolo, Mobilità, Servizi cimiteriali, Caccia e pesca) –

Lavorare per la promozione del territorio, la valorizzazione delle sue eccellenze, la conoscenza della storia locale: « Per il 2020 proseguirà il lavoro di approfondimento storico legato ai 1000 anni di Montemurlo. Un’opportunità per conoscere, per rafforzare il senso di appartenenza della comunità al territorio, ma anche per creare occasioni di promozione turistica», spiega l’assessore Giuseppe Forastiero.

«Abbiamo concluso lo scorso mandato amministrativo con un evento grandioso: una mostra su un grande montemurlese, Umberto Brunelleschi. Abbiamo voluto omaggiare, a 140 anni dalla sua nascita, il pittore scenografo, considerato uno dei maestri italiani dell’Art Deco. La mostra ci ha dato la conferma della grande potenzialità di questo comune nella riscoperta della propria storia».

L’Assessore Giuseppe Forastiero

In questi mesi si è riattivato il lavoro di programmazione e collaborazione con tutte le realtà associative che si occupano di cultura e promozione di territorio.

«Fare cultura, per noi, è soprattutto condividere la nostra storia con i nostri cittadini: in quest’ottica abbiamo lavorato sulla figura del Cosimo I De Medici, nel V centenario della nascita; grazie alla collaborazione con il Gruppo Storico di Montemurlo nel mese di agosto abbiamo dedicato un convegno, che si è tenuto nella Pieve di san Giovanni Decollato. — continua Forastiero — Inoltre, nei giorni scorsi, abbiamo apposto sulla facciata del nostro palazzo comunale una targa in pietra che celebra la battaglia di Montemurlo del 3 agosto 1537».

Nella programmazione dell’agenda culturale è rilevante la collaborazione con la fondazione CDSE, che ha consentito di organizzare la mostra del Brunelleschi o a luglio l’evento dedicato a Leonardo da Vinci.

Una parte rilevante delle iniziative culturali è rappresentato dal teatro: un teatro per grandi e piccini che, grazie alla collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo, porta in scena alcuni dei più grandi nomi del teatro italiano.

«Il grande interesse verso la nostra proposta teatrale si è riflesso nella chiusura anticipata della campagna abbonamenti, consentendoci di raggiungere la capienza massima per gli abbonati in pochi giorni».

Di valore anche la proposta del centro culturale La Gualchiera che propone eventi dedicati ad adulti e bambini con spettacoli e laboratori. Infine nel 2019 si è svolta la prima rassegna dedicata al consumo digitale e ai nuovi media.

Antonella Baiano (assessore Pubblica istruzione, Politiche dell’infanzia, Diritto allo studio, Politiche del lavoro, Servizi demografici, Politiche giovanili)

“Una scuola sempre più inclusiva e accogliente, a Montemurlo continua l’impegno dell’amministrazione nell’affrontare i bisogni legati all’apprendimento.

« Nel 2020 partirà il progetto sperimentale “studiare con metodo” che ha come obiettivo quello di fornire un supporto specializzato per affrontare i disturbi specifici dell’apprendimento, favorendo lo studio delle materie scolastiche attraverso nuove tecnologie e il sostegno di personale qualificato» spiega l’assessore Antonella Baiano.

L’assessore Baiano

Tra gli altri progetti a novembre scorso sono ripresi gli incontri sulla genitorialità che proseguiranno con il nuovo anno, mentre a gennaio riprenderà il ciclo di appuntamenti legati al periodo del pre e post parto.

Un sostegno psicologico e pratico che il Comune vuole fornire ai futuri e nuovi genitori , affrontando con più serenità dubbi e preoccupazioni di nuovo percorso di vita.

Al via nel nuovo anno al nuovo progetto di educazione alimentare rivolto sia ai genitori degli asili nido che ai genitori delle altre scuole. Ci saranno incontri con specialisti dell’alimentazione e in primavera partirà con la sperimentazione del progetto “Frutta a Merenda” per i bambini delle scuole dell’infanzia e primaria, che avrà l’obiettivo di educare ad un’alimentazione sana e gustosa.

Infine per quanto riguarda le scuole secondarie di primo grado, nel 2020 per la prima volta, verrà organizzato un concorso rivolto ai giovani studenti sul tema della Memoria.

I giovani studenti dovranno proporre temi ed elaborati, tra i quali verranno scelti i due migliori e i vincitori parteciperanno al viaggio ad Ebensee e Mauthausen 2020.

Alberto Fanti (Assessore Politiche sociali, Promozione della salute, Politiche per i diversamente abili, Politiche abitative, Società della salute, intercultura).

Sul fronte delle politiche sociali il 2020 porterà importanti servizi sul territorio. A marzo entrerà in funzione anche a Montemurlo il servizio dell’infermiere di famiglia.

È prevista l’introduzione di sei infermieri che completano la rete di servizi sanitari sul territorio; il servizio sarà attivo per 12 ore giornaliere dal lunedì al sabato mattina.

L’assessore Alberto Fanti

«Attraverso l’introduzione dell’infermiere di famiglia si passa così da un servizio prestazionale ad un servizio di presa in carico — spiega l’assessore Alberto Fanti —L’obiettivo infatti è quello di realizzare una piattaforma di relazione: gli infermieri forniranno consulenze mirate ai vari problemi di salute delle persone seguite, andando così a migliorare il percorso generale di salute della persona, soprattutto in relazione alle cronicità».

Sul fronte inclusione lavorativa a gennaio del 2020 arriveranno a Montemurlo 69mila euro per la realizzazione di percorsi di accompagnamento al lavoro di persone svantaggiate o a rischio di emarginazione sociale.

Un progetto che prende in carico il nucleo familiare attraverso voucher di servizio, corsi di formazione, tirocini extracurriculari e attività di segretariato sociale. « Infine, nei primi mesi del 2020 verrà riaperta la procedura per la presentazione della domanda per il bando di per l’assegnazione delle case popolari nei comuni della Provincia di Prato, una misura che abbiamo fortemente voluto per dare risposte a al problema dell’emergenza casa che anche a Montemurlo è rilevante» conclude Fanti.

Valentina Vespi (Assessore a Polizia municipale, Legalità, Protezione civile, Partecipazione, Diritti e pari opportunità, Politiche della memoria, Sport)

L’assessore Valentina Vespi

L’eccellenza declinata nello sport, il 2019 a Montemurlo è stato ancora una volta un anno da campioni. La vittoria di Lorenzo Dalla Porta del campionato del mondo di Moto 3 ha portato il nome di Montemurlo alla ribalta mondiale, ma sono numerosissime le realtà dell’associazionismo sportivo che promuovono l’attività motoria sul territorio tra i bambini e gli adulti. Una realtà viva che è stata premiata lo scorso 8 dicembre nel corso della cerimonia “L’atleta dell’anno”.

«Nel 2020 uniremo due eccellenze del territorio per uno scopo importante: la sicurezza stradale. La nostra polizia municipale, da sempre impegnata in progetti di sensibilizzazione sui rischi della strada come “La strada giusta” e il nostro campione Lorenzo Dalla Porta. — spiega l’assessore alla polizia municipale e sport, Valentina Vespi —

Dopo i due terribili incidenti mortali accaduti negli ultimi mesi, vogliamo far riflettere i nostri ragazzi sui rischi dell’alta velocità alla guida e in questo ci aiuterà Lorenzo Dalla Porta che spiegherà che le nostre strade sono piene di insidie e non sono piste. Importante sarà anche il progetto su cyberbullismo in collaborazione con i nostri istituti scolastici».

Nel 2020 continuerà l’impegno sul fronte del controllo del territorio, anche attraverso il progetto di polizia di prossimità.

«Un altro traguardo importante sarà l’attivazione del servizio di videosorveglianza su gran parte del nostro territorio per combattere soprattutto i reati contro il patrimonio pubblico come gli atti di vandalismo e l’abbandono dei rifiuti. — prosegue Vespi — Infine anche nel 2020 proseguirà l’attività anti evasione fiscale».

Sul fronte delle pari opportunità continuerà nel 2020 la collaborazione e il sostegno allo sportello antiviolenza La Nara ormai attivo da molti anni, oltre a iniziative in luoghi pubblici in collaborazione con la nostra Polizia Municipale per essere di aiuto e informazione a chiunque subisca violenza, dai bambini agli anziani che vivono il nostro territorio. Il marzo delle donne sarà un altro obiettivo importante in collaborazione con la nostra commissione pari opportunità, diritti delle donne e non solo.

Impegno anche sul fronte delle politiche della memoria. «Onoreremo la memoria di un altro nostro cittadino onorario recentemente scomparso, Marcello Martini, il più giovane deportato politico a Mauthausen, apponendo una targa nel luogo della sua cattura, zona Mulino, alla presenza della moglie e della figlia » dice l’assessore Vespi.

Alberto Vignoli (Assessore a Società partecipate, Ambiente e decoro, Sviluppo sostenibile, Cura del verde, Tutela degli animali, Suap, Edilizia Innovazione tecnologica)

“Un Comune sempre più attento all’ambiente. Nei primi sei mesi di mandato l’amministrazione comunale ha messo a punto importanti misure per la riduzione dei rifiuti:

L’assesore Alberto Vignoli

« Messa al bando della plastica da tutte le sedi comunali e da tutti gli eventi sul territorio, nel 2019 abbiamo raggiunto un importante obbiettivo ambientale attraverso l’approvazione della delibera sul Plastic Free, anticipando i termini previsti dall’Unione Europea — spiega l’assessore Alberto Vignoli —

Vola anche la raccolta differenziata che al 30 novembre 2019 si attesta al 79.36 % (nel 2018 è stata del 78.55%). Diminuiscono anche gli scarichi abusivi, sul territorio di circa 10 tonnellate in meno.

La percentuale registrata al 30 novembre 2019, infatti, è di 28.352 tonnellate, alla stessa data nel 2018 eravamo a 37.452 tonnellate».  un risultato importante raggiunto grazie alla collaborazione di tutti i cittadini che si impegnano sempre più per una corretta raccolta dei rifiuti ed una giusta differenziazione.

«Il nostro obbiettivo è quello di rendere Montemurlo sempre più sostenibile —conclude Vignoli — per questo l’obbiettivo in materia ambientale per il 2020 è la redazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima e la conseguente adesione al Patto dei Sindaci, con l’ambizioso obiettivo dell’abbattimento del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030».

Più alberi e verde in città: a fronte di 31 abbattimenti effettuati, nel 2019 sono stati piantumati 135 alberi e 112 cespugli. Infine il Suap, dopo l’approvazione delle modifiche al regolamento per lo spettacolo viaggiante e al regolamento per la pubblicità, nel 2020 sarà aggiornato e modificato il regolamento per le attività di commercio su suolo pubblico.

«Il nostro obbiettivo è quello di mantenere il Suap sempre aggiornato ed efficiente affinché le attività economiche possano trovare in Montemurlo un Comune preparato ed in grado di rispondere alle loro esigenze» conclude Vignoli.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email