montemurlo. DAL 1 MARZO CAMBIA LA MODALITÀ DI PAGAMENTO PER I POSTEGGI OCCASIONALMENTE PERSI

Per partecipare ai mercati rionali settimanali e al mercato dell’antiquariato sarà necessario acquistare preventivamente alle tabaccherie convenzionate T- Serve un voucher dell’importo pari al canone di occupazione di suolo pubblico previsto. Una misura che garantisce equità rispetto agli ambulanti assegnatari di posteggi

MONTEMURLO. Il Comune di Montemurlo informa che dal prossimo 1 marzo cambierà la modalità di pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico per i posteggi assegnati con spunta, cioè l’assegnazione dei posti occasionalmente liberi, nell’ambito dei mercati rionali settimanali e per il mercato dell’antiquariato Novecento.

Dal prossimo 1 marzo dunque il pagamento del canone dovrà avvenire in forma anticipata. L’ambulante che vorrà partecipare al mercato settimanale, occupando il posto lasciato temporaneamente libero, o gli esercenti che vorranno esporre nell’ambito del mercato dell’antiquariato Novecento dovranno preventivamente acquistare presso tutti i tabaccai convenzionati T-Serve un voucher dell’importo pari al canone di occupazione di suolo pubblico previsto per la specifica manifestazione.

Il voucher sarà poi ritirato dall’agente di Polizia Municipale o dal funzionario di So.Ri incaricato per la verifica delle presenze nei mercati.

Per l’assessore con delega al Suap il nuovo metodo di pagamento permette un maggior controllo delle presenze degli ambulanti nei mercati. Attraverso il pagamento anticipato l’amministrazione comunale avrà la certezza che tutti gli esercenti paghino regolarmente il canone di occupazione del suolo pubblico.

Un modo per garantire equità e parità di condizione tra gli operatori presenti ai mercati settimanali e dell’antiquariato: attraverso il pagamento anticipato gli spuntisti, cioè coloro che occupano i posti lasciati temporaneamente liberi, opereranno alle stesse condizione degli ambulanti assegnatari di posteggi che versano il canone periodicamente.

Un risultato che è stato ottenuto grazie alla collaborazione di So.Ri, la società partecipata dal Comune di Montemurlo che si occupa della riscossione delle entrate, che — su richiesta dell’amministrazione comunale — in pochi mesi è riuscita a mettere in piedi il progetto e a concretizzare la possibilità dell’acquisto dei voucher presso tutti i punti abilitati T-SERVE.

[masi — comune di montemurlo]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email