montemurlo. DAL 30 GENNAIO LA MOSTRA MERCATO “NOVECENTO” TRASLOCA IN PIAZZA DON MILANI. UNA OPPORTUNITÀ PER HOBBISTI E COLLEZIONISTI

Per partecipare come espositori basta acquistare nelle tabaccherie del circuito T—Serve il voucher. Inoltre anche le attività commerciali di Montemurlo potranno chiedere i fondi per i Comuni finiti in zona rossa nel corso del 2021

mostra mercato Novecento

MONTEMURLO. La mostra mercato “Novecento” trasloca nella nuova sede di piazza Don Milani e cerca nuovi espositori. Da domenica 30 gennaio il mercatino dell’antiquariato e dell’hobbistica lascia la piazza della Costituzione e si sposta piazza Don Milani, in una collocazione più consona al numero di espositori. Piazza della Costituzione, infatti, per il tipo di evento — che si svolge ogni ultima domenica del mese — risultava troppo grande e dispersiva, mentre la piazza Don Milani presenta dimensioni contenute e una collocazione più centrale nel contesto cittadino che possono favorire la fruibilità dei visitatori.

Le modifiche sono state introdotte lo scorso 29 dicembre a seguito dell’approvazione in consiglio comunale del nuovo “Regolamento per la disciplina dell’attività commerciale sulle aree pubbliche”.

L’appello alla partecipazione come espositori è rivolto a tutti gli hobbisti non professionisti, ai collezionisti, a coloro che vendono oggetti di antiquariato e modernariato, ma anche a chi si diletta nella produzione di opere d’artigianato e dell’ingegno.

La modalità di adesione è molto semplice: basta acquistare il voucher, corrispondente al pagamento del suolo pubblico, in una delle tabaccherie del circuito T-Serve ad un costo molto contenuto inferiore ai 10 euro e presentarlo la mattina della mostra mercato, prima del montaggio del banco all’operatore di So-ri, che si occupa della riscossione per conto del Comune.

«Si tratta di un’opportunità per rivitalizzare il mercatino, di arricchirlo di nuovi espositori e di dare l’opportunità a nuovi espositori di trovare un luogo dove poter mettere in mostra le proprie opere o collezioni.—sottolinea l’assessore al Suap, Alberto Vignoli — Mercati e fiere rappresentano per il Comune un importante presidio per il commercio di prossimità ed un servizio prezioso per la cittadinanza e il mercatino “Novecento” può essere anche una bella occasione di promozione della socialità»

Piazza don Milani a Montemurlo

Da domenica 30 gennaio, con l’arrivo del mercatino “Novecento”, attenzione anche al divieto di sosta che scatta su tutta la piazza Don Milani.

DOMANDE RISTORI – Sempre in tema di sostegno al commercio, il Comune di Montemurlo ricorda che c’è tempo fino al prossimo 4 febbraio per presentare le domande di ristoro Covid-19 per le imprese commerciali, turistiche e della ristorazione dei centri storici di tutti i comuni toscani, ma anche dei comuni finiti in ‘zona rossa’ con un’ordinanza nel 2021, e quindi anche Montemurlo. Le richieste possono essere inoltrate fino alle ore 17 del 4 febbraio.

È previsto un contributo di 2500 euro per attività. Per goderne occorre poter dimostrare un calo di fatturato, tra il 2019 e il 2020, di almeno il 30 per cento. Chi ha avviato l’impresa nel 2020, nell’impossibilità di un confronto tra i due anni, si vedrà riconoscere un contributo forfettario da mille euro. L’aiuto potrà essere cumulato anche con eventuali altri ristori ricevuti in precedenza, naturalmente al massimo fino a concorrenza delle perdite dichiarate: in questo caso le aziende saranno collocate in fondo alla graduatoria e sarà data precedenza a chi finora non ha beneficiato di alcun aiuto.

Il bando è pubblicato sul sito di Sviluppo Toscana https://www.sviluppo.toscana.it/ristori_centri-storici

 [masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email