montemurlo. DISABILITÀ, UNA NUOVA CASA DA ABITARE E CONDIVIDERE

Se ne parla in un incontro al Centro GiovanI domani, giovedì 21 aprile, ore 15. Il co-housing come esperienza verso una vita autonoma

Ultimo incontro del ciclo

MONTEMURLO. Ultimo incontro del progetto, promosso dal Comune di Montemurlo con la Società della Salute, il patrocinio della Provincia di Prato e insieme a Humanitas, Aias Prato, Alice e alla Fondazione Opera Santa Rita, per fare il punto sulle opportunità per le persone con disabilità e allo stesso tempo promuovere esperienze associative per i familiari.

Domani, giovedì 21 aprile alle ore 15 al Centro Giovani (piazza Don Milani, 3- Montemurlo) si svolgerà l’incontro dal titolo Una nuova casa da abitare e condividere a cura di del Dipoi odv Coordinamento toscano.

«Il co-housing come esperienza e ambiente di vita rappresenta una prospettiva di vita autonoma per le persone con disabilità — spiega l’assessore alle politiche sociali, Alberto Fanti — L’incontro cercherà di fare il punto sulle esperienze già attive e le prospettive future. L’obbiettivo è quello di rendere le persone con disabilità e i loro familiari partecipi e protagonisti nella costruzione del proprio futuro».

L’ingresso è libero e gratuito con mascherina e green pass.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email