montemurlo. “DOPO UN INCIDENTE…”, CHRISTIAN GIAGNONI INCONTRA I RAGAZZI DELLA MEDIA

L’iniziativa si svolgerà giovedì 27 aprile ore 9,30 alla Sala Banti ed è aperta alla cittadinanza. L’evento fa parte della campagna di educazione stradale promossa dal Comune “La strada giusta”
Christian Giagnoni

MONTEMURLO. Il crocevia della vita di Christian Giagnoni, campione italiano di handbike, è il 23 dicembre 2010. Christian, già capitano dell hockey Prato, viaggiava in scooter quando un’auto sbucò all’improvviso, colpendolo e rompendogli la schiena.

Al Cto Unità spinale di Firenze, Christian trascorse otto mesi, per poi ripartire da dove aveva iniziato: dallo sport che per lui significa soprattutto “vita, disciplina, rispetto”.

Questo è solo un pezzo della storia che Christian Giagnoni, il montemurlese, campione soprattutto di tenacia e positività, giovedì 27 aprile alle ore 9,30 alla Sala Banti (piazza della Libertà), racconterà ai ragazzi della scuola media “Salvemini La Pira”, nell’ambito dell’iniziativa Dopo un incidente. Storie, percorsi, testimonianze: conoscere per prevenire.

Christian Giagnoni

L’evento, aperto anche alla cittadinanza, è promosso dal comune di Montemurlo nell’ambito della campagna di educazione stradale La strada giusta, portata avanti oramai da diciassette anni dalla Polizia municipale di Montemurlo, con il coinvolgimento dell’istituto comprensivo “Margherita Hack”.

«Siamo certi che Christian Giagnoni con la sua sensibilità e positività saprà arrivare al cuore dei ragazzi e trasmettere loro importanti insegnamenti di educazione stradale – commenta l’assessore alla polizia municipale, Rossella De Masi –. La sua è una testimonianza preziosa che forse vale molto più di molte lezioni teoriche. Un atleta e un uomo di valore che, nonostante un momento buio della sua vita, ha continuato a inseguire il suo amore per lo sport».

All’incontro parteciperanno anche Carla Michelini dell’associazione “Marco Michelini- Figlio del Vento”, Claudia Lombardi, ingegnere ricostruttore di incidenti stradali e perito del tribunale di Prato e il preside Paolo Calusi. Modererà il dibattito l’ispettore Stefano Grossi. L’ingresso all’iniziativa è libero e gratuito

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento