montemurlo. È PARTITA LA PIANTUMAZIONE DI CIRCA 250 NUOVI ALBERI

Il programma ha preso il via dal parco Rita Levi Montalcini di via Rosselli a Montemurlo con la messa a dimora di 70 nuovi alberi per creare così un grande parco urbano all’entrata della città. I lavori proseguiranno nei prossimi mesi in varie zone della città
Lavori di piantumazione al giardino Montalcini

MONTEMURLO. Una Montemurlo sempre più verde. È partito la settimana scorsa il programma di piantumazioni di nuovi alberi che da qui ai prossimi mesi vedrà la messa a dimora di circa 250 nuove piante in giardini e spazi verdi della città.

L’intento del Comune è quello di andare a sostituire con nuove piante, belle e resistenti, alberi che erano stati tagliati perché secchi o malati, ma anche di implementare il polmone verde della città con alberature che nel giro di pochi anni andranno ad abbellire i numerosi parchi cittadini.

Il programma di nuove alberature ha preso il via dal giardino Rita Levi Montalcini, la grande area verde che si trova proprio all’ingresso di Montemurlo sulla via Rosselli. In questo giardino saranno piantati 70 nuovi alberi che andranno a completare filari già esistenti oppure andranno a comporre piccoli boschetti.

Nuove piante nel giardino Montalcini

Nel dettaglio saranno piantati 28 frassini ossifico, 11 celtis australis, grande albero molto resistente conosciuto anche come “bagolaro”, 14 tigli, 6 aceri freemanii, alberi che in autunno si tingono di rosso, 5 platani orientali cuspidata e 6 pinus pinea che saranno posti in un’area centrale del giardino così da non creare intralci alla strada per il problema delle radici affioranti.

« Il Comune di Montemurlo è da sempre attento a promuovere e migliorare la qualità di vita dei propri cittadini, basti pensare che nell’ultimo decennio, grazie alle scelte urbanistiche attuate, la quantità di verde pro-capite per cittadino è cresciuto da otto a oltre tredici metri quadrati. — spiega l’assessore all’ambiente e vice sindaco, Simone Calamai –

Queste nuove alberature sono molto importanti perché vanno ad arricchire i nostri spazi verdi per il benessere dell’ambiente e dei cittadini, che così avranno a disposizione giardini sempre più belli e vivibili».

Il recupero dello spazio del giardino Rita Levi Montalcini risale al 2014 e purtroppo nel 2017 l’amministrazione comunale era stata costretta tagliare numerose piante colpite da una malattia non curabile, la grafiosi dell’olmo,.

« La nostra idea è quella di rendere il giardino Montalcini un vero e proprio parco urbano, da qui l’idea, non solo di creare vialetti alberati ma anche piccoli boschetti, una sorta di Central Park montemurlese», conclude Calamai

Il lavoro di piantumazione proseguirà anche questa settimana e vedrà la sistemazione di alcuni vialetti e il completamento dell’eradicazione di alcune ceppe di vecchi alberi tagliati in precedenza.

Il programma di nuove piantumazioni andrà avanti anche nei prossimi mesi e coinvolgerà varie aree della città come ad esempio, lo spazio verde di via Fermi o il giardino Carlo Collodi.

Inoltre è stata già conclusa la piantumazione di cinque nuovi tigli in via Bolsena a Montemurlo e la sistemazione della “siepe barriera” di lauro tra via Leon Battista Alberti e via Enrico Berlinguer a Bagnolo, dove sono state sostituite alcune piante secche e potate e rimodellate le piante rimanenti.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email