montemurlo. È PARTITO IL SERVIZIO “TI ACCOMPAGNO”

In campo le associazioni Cisom, Vab e Carabinieri in congedo. Il sindaco Calamai e l’assessore alla mobilità, Giuseppe Forastiero hanno voluto ringraziare i volontari. Da oggi lunedì 11 gennaio volontari anche al liceo Brunelleschi

MONTEMURLO. Anche il Comune di Montemurlo risponde alla nuova sfida imposta dalla pandemia con un vero e proprio piano anti-assembramenti sia a terra alle pensiline che a bordo degli autobus in prossimità delle scuole del territorio. Il progetto “Ti accompagno”, finanziato con i soldi della Regione, è partito il 7 gennaio scorso anche a Montemurlo.

In campo una decina di volontari della Vab, del Cisom e dell’Associazione nazionale Carabinieri in congedo di Montemurlo che presidieranno e faranno rispettare le norme di distanziamento di fronte alle scuole e alle fermate degli autobus. I volontari saranno impegnati dal lunedì al venerdì negli orari di entrata 7:50 e di uscita alle ore 13:55 della scuola secondaria di primo grado “Salvemini — la Pira” alle fermate degli autobus in via Montalese in prossimità di piazza Don Milani e di via Udine.

Oggi lunedì 11 gennaio, in concomitanza del rientro delle scuole superiori in presenza al 50%, i volontari presidieranno anche le fermate nei pressi del Liceo “U. Brunelleschi” di via Maroncelli a Oste dal lunedì al venerdì negli orari di entrata alle ore 8 e di uscita alle ore 14.

Inoltre il Comune di Montemurlo ha chiesto il servizio dei volontari dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 9 e dalle 12,30 alle ore 14 alla fermata dell autobus di via Rosselli a Montemurlo (slegata dagli ingressi scolastici, però più prossima al centro e con maggiore affluenza) in via F.lli Rosselli.

Il sindaco Simone Calamai e l’assessore alle mobilità Giuseppe Forastiero hanno voluto salutare l’avvio del progetto “Ti accompagno” e si sono recati davanti alle scuole per ringraziare i volontari impegnati nel servizio anti-assembramento: «La scuola in presenza è una priorità per il nostro Paese e per la nostra comunità, ma è importante che non si creino occasioni di assembramento potenzialmente a rischio per la diffusione del virus.— hanno commentato — Per questo è fondamentale il lavoro che svolgeranno i volontari ed è altrettanto importante la collaborazione degli studenti che, siamo certi, rispetteranno con convinzione le regole. Per ripartire in sicurezza serve l’impegno di tutti».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email