MONTEMURLO. ETERNIT, CENSIMENTO E POI INCENTIVI

Amianto
Amianto

MONTEMURLO. Il 13 ottobre scorso è stata depositata negli uffici comunali  la mozione con la quale i portavoce M5S di Montemurlo, Enrico Mungai e Marco Sarti, vogliono impegnare sindaco e giunta a effettuare il censimento degli edifici nei quali siano presenti materiali o prodotti contenenti amianto in matrice compatta o amianto libero (in  matrice friabile).

Nello stesso documento il gruppo consiliare M5S  chiede all’amministrazione  di  attivare un percorso che porti alla graduale rimozione dell’amianto dagli edifici presenti sul territorio comunale anche attraverso eventuali incentivi edilizi ed urbanistici da delineare con il coinvolgimento delle commissioni di riferimento.

“La salute dei cittadini e la tutela del nostro territorio  – afferma il consigliere Enrico Mungai –  per noi continuano a rappresentare priorità fondamentali e riteniamo che qualsiasi amministrazione locale debba essere attentamente valutata sulle misure ed azioni profuse in questi due ambiti. Nonostante svariati interventi di conversione ed eliminazione di coperture in cemento amianto, per altro finanziati direttamente dagli stessi proprietari degli edifici, il nostro territorio continua ad essere ancora caratterizzato di una massiccia presenza di questo potenziale elemento pericoloso. La bufera di vento dello scorso marzo, ancora vivo nella memoria di tutti, ha posto in tutta evidenza la problematica”.

La connotazione industriale a cui è stato destinato il nostro territorio, attraverso scelte fortemente volute sia da questa che dalle precedenti amministrazioni, rafforza ancor di più la necessità di azioni politiche decisamente orientate verso il concetto di sviluppo eco-sostenibile.

“Con questa iniziativa – prosegue il capogruppo Marco Sarti – proponiamo che l’amministrazione si adoperi  affinché possa dotarsi di un proprio quadro conoscitivo chiaro ed esaustivo circa la presenza di cemento amianto sul nostro territorio. Contestualmente  auspichiamo l’assunzione di provvedimenti in ambito edilizio e urbanistico finalizzati ad incentivarne la rimozione visto che sul nostro territorio la gran parte delle coperture degli edifici produttivi  è realizzata in eternit”.

[comunicato m5s montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento