montemurlo. FRANA DI CICIGNANO, PIÙ VICINA LA SISTEMAZIONE DEFINITIVA

Approvato il progetto esecutivo del valore complessivo di 785 mila euro. Micropali e gabbionate consolideranno definitivamente la frana con l’allargamento della sede stradale
Il bypass per Cicignano

MONTEMURLO. Si avvicina la sistemazione definitiva della frana in via di Cicignano in località Case Nuove. È stato approvato il progetto esecutivo per la messa in sicurezza del fronte di frana per un valore complessivo di 785 mila euro. L’intervento è stato finanziato totalmente con fondi regionali provenienti dal Documento operativo per la difesa del suolo.

« Si tratta di un lavoro molto importante, che ci consente di mettere in sicurezza in maniera definitiva le abitazioni che si trovano in zona e di garantire la piena accessibilità di un tratto di viabilità fondamentale per raggiungere l’abitato e la Rsa di Cicignano. — spiega il sindaco Simone Calamai — Un lavoro che si inserisce nel programma di difesa dal rischio idrogeologico di un’area particolarmente fragile com’è la nostra collina.

Il finanziamento regionale ha riconosciuto l’impegno dell’amministrazione comunale che in questi anni ha effettuato costanti monitoraggi e indagini geologiche sul movimento franoso, avendo così la possibilità di avere un quadro approfondito della situazione ».

Il progetto prevede la realizzazione di una palificata lungo il fronte di frana a valle dello smottamento, che consentirà di proteggere le abitazioni che si trovano sotto la frana, mentre a monte saranno sistemate gabbionate per favorire il drenaggio delle acque. Durante l’intervento di messa in sicurezza della frana sarà inserito un sistema di monitoraggio del muro a valle della frana a protezione delle vicine abitazioni.

La sistemazione definitiva consentirà anche di allargare la sede stradale favorendo così una migliore circolazione sulla via di Cicignano, sempre molto frequentata, non solo dai residenti del borgo, ma anche dai dipendenti e dai parenti degli ospiti della Rsa.

Con l’approvazione del progetto esecutivo l’amministrazione comunale potrà procedere con la gara per l’affidamento dei lavori che dovranno necessariamente essere svolti nella bella stagione.

La frana in località Case Nuove risale al 5 marzo 2015. Il tratto interessato dallo smottamento fu prontamente chiuso dall’amministrazione comunale ed aggirato grazie alla realizzazione di un tramite bypass. Il nuovo pezzo di strada provvisorio ha sempre permesso di percorrere la via di Cicignano in piena sicurezza.

Sulla frana nel corso del tempo il Comune ha effettuato numerose indagini geologiche e monitoraggi per tenere sotto controllo il movimento della smotta. Purtroppo sulla via di Cicignano nei pressi del torrente Stregale si trova anche un’altra frana, sulla quale l’amministrazione ha finanziato approfondite indagini geologiche e sulla quale sta lavorando per reperire le risorse necessarie alla messa in sicurezza definitiva.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email