montemurlo. FURTI IN ABITAZIONE, IL COMUNE IMPEGNATO SUL FRONTE DELLA SICUREZZA

Il sindaco Lorenzini interviene per sottolineare l’ottimo rapporto di collaborazione che esiste con la Tenenza dei Carabinieri e annuncia che, dopo gli ultimi episodi di effrazioni in abitazioni private, la Polizia Municipale effettua passaggi mirati nella zona residenziale per scoraggiare i malintenzionati e controlli in borghese
Un posto di blocco dei vigili di Montemurlo

MONTEMURLO. Il sindaco Mauro Lorenzini ribadisce l’impegno dell’amministrazione a favore della sicurezza e della tutela dei cittadini.

« Nell’ultimo periodo sono avvenuti alcuni furti in abitazione che, comprendo benissimo, possano creare qualche legittima preoccupazione tra i cittadini. Ma vorrei ribadire l’impegno di questa amministrazione a favore della sicurezza. La nostra polizia municipale, insieme ai Carabinieri della Tenenza di Montemurlo, che ringrazio, opera costantemente sul territorio per vigilare e tutelare i cittadini. Quindi, respingo al mittente l’accusa di chi sostiene che facciamo solo multe e non pensiamo alla sicurezza ».

Il sindaco Lorenzini, infatti, ricorda a questo proposito che nel corso del tempo sono state adottate diverse misure di contrasto alla criminalità, l’ultima delle quali messa in atto solo qualche settimana fa: «Da circa un mese, in accordo con i Carabinieri, la pattuglia nel turno orario 19.00 – 1 della polizia municipale effettua passaggi nelle zone residenziali, proprio per scongiurare con la propria presenza i furti nelle abitazioni. I nostri agenti effettuano poi regolari controlli in borghese che prevedono, oltre alla verifica e alla sanzione delle infrazioni, passaggi e stazionamenti per cogliere in flagranza di reato coloro che commettono furti nelle abitazioni».

Montemurlo, la tenenza dei Carabinieri

Il primo cittadino di Montemurlo sottolinea anche l’impegno del Comune per la creazione di una rete capillare di telecamere di sorveglianza sul territorio.

« Grazie all’installazione delle telecamere sono state attivate procedure di polizia giudiziaria volte all’identificazione degli autori dei furti, attività tuttora in essere e soggetta a segreto istruttorio» continua Lorenzini che poi risponde a chi lo critica per l’aumento delle sanzioni: « La messa in bilancio delle sanzioni e la loro destinazione è attività obbligatoria per legge e l’aumento delle sanzioni è dovuto principalmente alla realizzazione dell’impianto Vista Red (per il passaggio con il semaforo rosso vicino alla scuola media) ed all’implementazione dei controlli con Targa System per ridurre il fenomeno di circolazione senza assicurazione. — continua Lorenzini — Da qui l’aumento della previsione di entrata in bilancio gradualmente aumentata negli ultimi anni.

Tali sanzioni vanno nella direzione della tutela degli utenti della strada. Pensiamo a cosa accade in caso di incidente quando un veicolo non è assicurato, oppure a chi guida in stato d’ebbrezza o con il telefonino. Le multe servono per scoraggiare questi comportamenti estremamente pericolosi e non si può piangere a posteriori sul latte versato ma è necessario fare prevenzione, purtroppo anche facendo le multe».

Infine, il sindaco Lorenzini ribadisce che «con la Tenenza dei carabinieri di Montemurlo esiste una piena sintonia e collaborazione nell’effettuazione dei controlli sul territorio, con una divisione dei compiti ben definita e molto spesso i nostri agenti si trovano a lavorare insieme ai carabinieri e alle altre forze di polizia nei controlli interforze”.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento