montemurlo. FURTO NELLA NOTTE ALLA SEDE DELLA VAB

L'amarezza dei volontari: "Rubare ad una associazione di volontariato di protezione civile è come rubare alla comunità per la quale l'associazione , con i volontari e le proprie attrezzature e mezzi, opera in soccorso nelle emergenze"
Alcuni mezzi della Vab di Montemurlo

MONTEMURLO. Nella notte scorsa la sede della Vab (Vigilanza antincendio boschivo) di via Scarpettini è stata oggetto di un furto. Nella notte ignoti dopo avere tagliato la rete di recinzione ed avere forzato il container hanno rubato tre motoseghe, due generatori, materiale elettrico e logistico. Hanno anche danneggiato un mezzo antincendio per poterne aspirare il carburante dal serbatoio.

“Quello della notte scorsa – spiegano dall’associazione montemurlese – è il terzo furto subito dalla nostra sezione in quattro anni”.

I volontari hanno sporto denuncia presso la locale Tenenza dei Carabinieri. “Sperando che si possa identificare e consegnare alla giustizia i responsabili del furto – aggiungono – unitamente ai componenti del consiglio direttivo ci daremo da fare per ripristinare prima possibile il materiale così vilmente sottrattoci.

Intervento della Vab in località al Barone Montemurlo per la caduta sulla careggiata di un albero

Non abbasseremo né la guardia nei confronti dei criminali né tantomeno diminuiremo l’operatività al servizio della popolazione e del territorio. Nonostante tutto siamo pronti e operativi”.

Molta l’amarezza e la rabbia da parte dei volontari non solo per l’entità del furto ma soprattutto perché si è rubato ad una associazione di volontariato di protezione civile da anni attiva sul territorio con volontari e proprie attrezzature e mezzi a disposizione soprattutto negli eventi di calamità. 

“Fa male pensare – ha scritto Matteo Mazzanti, candidato sindaco del centrodestra – che ci sono persone che non si fanno scrupoli a colpire chi si mette al servizio della popolazione ogni giorno.  Mi auguro che i colpevoli vengano identificati e presi al più presto”

“ll furto – ha detto invece Eva Betti – non è stato compiuto solo nei confronti della Vab , ma contro tutta la comunità. Chi ha messo in atto un gesto così vile può fare solo una cosa: vergognarsi e restituire tutto”.

Anche il Cisom Montemurlo non ha mancato di portare la propria solidarietà: “Siamo da poco venuti a conoscenza del furto notturno ai danni della Vab Montemurlo a cui mostriamo tutta la nostra vicinanza del caso. Derubare una associazione di volontariato del territorio è come farlo a tutte le altre insieme e alla comunità stessa”.

[Andrea Balli]

andreaballi@linealibera.info

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email