montemurlo. GIÀ CONSEGNATI BUONI SPESA A 52 NUCLEI FAMILIARI

I buoni hanno un controvalore di circa 15 mila euro. In totale le domande presentate sono oltre 200. Il sindaco Calamai: «Faremo verifiche, no ad abusi». Il Comune ha creato un numero dedicato per avere informazioni sui buoni spesa 0574 558500. Circa una ventina i supermercati, i negozi e le farmacie che hanno aderito alla richiesta del Comune e che accettano i buoni spesa
Il sindaco Calamai vidima un buono spesa

MONTEMURLO. Sono oltre 200 le domande arrivate, in meno di una settimana, al Comune di Montemurlo per la richiesta dei buoni spesa, la misura disposta dal Governo per far fronte alle difficoltà economiche causate dall’emergenza Coronavirus. Sono 52 le famiglie che fino ora, dopo la verifica dei requisiti richiesti dal bando, hanno ricevuto i buoni spesa per un valore complessivo di poco inferiore ai 15 mila euro.

I buoni spesa potranno essere spesi nei negozi, nei supermercati e nelle farmacie che hanno aderito al bando pubblicato dal Comune; ad oggi sono 17 gli esercizi commerciali del territorio che hanno dato la propria adesione. Il Comune di Montemurlo, per facilitare la richiesta di informazioni e la compilazione delle domande da parte dei cittadini, ha istituito un numero telefonico dedicato ai buoni spesa 0574-558500.

Secondo quanto previsto dal bando pubblicato dal Comune di Montemurlo, i buoni spesa possono essere erogati solo se le condizioni del reddito familiare hanno subito gravi riduzioni a causa dell’emergenza Coronavirus.

È necessario dimostrare che il nucleo familiare non abbia un patrimonio mobiliare (conti in banca o alla posta) con saldo al 31 dicembre 2019 superiore ad euro 10 mila e a questo proposito verrà richiesta un’autodichiarazione sulle condizioni reddituali. La valutazione delle condizioni socio economiche della famiglia è effettuata a cura dell’ufficio politiche sociali del Comune di Montemurlo con la consulenza e la collaborazione del servizio sociale professionale della Società della Salute Area pratese.

« Il Comune è impegnato a sostenere tutte quelle famiglie che sono in difficoltà a causa della crisi generata dal Coronavirus. — spiega il sindaco Simone Calamai — I nostri uffici sono impegnati a fare le istruttorie delle varie domande per soddisfare tutte le richieste, ma, vorrei che fosse chiaro, che faremo anche i controlli e ricordo a tutti che dichiarare il falso è un reato.

Ci sono tante persone che soffrono, non vorrei però che qualcuno potesse approfittare della situazione per usufruire di risorse che non gli spettano. Il Comune vigilerà affinché non ci siano abusi».

 GLI ESERCENTI CHE ACCETTANO I BUONI SPESA

Un buono spesa- comune di Monremurlo

Qui di seguito la lista degli esercizi commerciali e delle farmacie dov’è possibile spendere i buoni spesa erogati dal Comune alle famiglie in difficoltà per far fronte all’emergenza Coronavirus.

L’elenco è in continuo aggiornamento, perché i negozi interessati possono ancora aderire presentando il modello di convenzione scaricabile dal sito del Comune www.comune.montemurlo.po.it

Il SuperFrescato ( Affiliato Dpiù ) via Palermo, 2 (applica sconto 10%); Unicoop Firenze- Negozio di Montemurlo via Livorno- Montemurlo (applica sconto 10%); Supermercato Conad – Negozio di Oste via Pistoiese, 4 (applica sconto del 10%); Carrefour Market Superstore via G. Di Vittorio 2/4 Bagnolo (applica sconto 10%); Macelleria Targetti Pierpaolo via G.Matteotti 22; CarniSi Via G. Di Vittorio, 5; Alimentari Erle via Raffaello Scarpettini, 416; Pane burro e marmellata via Montalese,661 Montemurlo (applica sconto 5%); Matti per il Pane via Montalese, 325 Montemurlo (applica sconto 10%); Molino Diddi via Montalese, 325; Fratelli Erriu via Montalese, 95 Bagnolo; Gluten Free Heaven di Carillo Fortuna via Oste, 152; Alimentari Il Mulino via Montalese 307 (applica sconto 10%); Farmacie Farmacom di Oste via R. Scarpettini, 370/2 e di Fornacelle via Montalese, 621; Farmacia D’Orsi di D’Orsi Roberto in via Montalese, 410 Montemurlo (applica sconto del 10%).

 [masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email