montemurlo. GRAVI DISABILITÀ, IL COMUNE AUMENTA LE ORE DI SOSTEGNO A SCUOLA

Si tratta del progetto Ada che l’amministrazione ha finanziato con circa 50 mila euro, risorse che garantiranno più ore di sostegno agli alunni con disabilità gravi

MONTEMURLO. Continua l’impegno del Comune di Montemurlo nel fornire servizi di supporto alla didattica per favorire l’inclusione e le pari opportunità degli studenti con gravi disabilità.

L’amministrazione comunale ha finanziato con circa 50 mila euro il progetto Ada, che si occupa di garantire interventi socio educativi nella scuola, dall’infanzia fino alle medie, per alunni con gravi disabilità.

L’attività, finanziata dal Comune, è svolta da personale qualificato all’interno dei vari plessi sul territorio — dal lunedì al sabato — e va ad aumentare il budget di ore di sostegno garantito dal Miur per gli alunni disabili.

L’assessore Alberto Fanti

Proprio quest’anno il Comune ha rinnovato, tramite una gara pubblica, l’affidamento del servizio, che ha visto l’aggiudicazione al Consorzio Coeso e alla cooperativa montemurlese Tarta-ruga, che da molti anni si occupa di disabilità.

« Purtroppo negli ultimi anni nel nostro Comune è cresciuto il numero di bambini con disabilità. — osserva l’assessore alle politiche sociali, Alberto Fanti — Per questo l’amministrazione comunale ha deciso d’intervenire con forza per garantire a tutti gli alunni e a alle loro famiglie pari opportunità d’accesso all’istruzione per raggiungere il successo formativo e una serena inclusione all’interno dei vari gruppi – classe».

Le ore, che il progetto Ada mette a disposizione degli alunni con disabilità, servono anche per supportare l’autonomia personale degli alunni e come sostegno alla didattica, ai laboratori scolastici, anche fisico- motori, svolti singolarmente o in gruppo.

« Il progetto Ada va ad aumentare le ore di sostegno per gli alunni con disabilità attraverso l’intervento di operatori preparati. Un’attività che mira anche a favorire l inclusione nella classe», conclude Fanti.

E proprio in tema di pari opportunità d’accesso ai servizi da gennaio 2020 partirà la sperimentazione del pre e post scuola aperto ai minori in possesso di certificazione di disabilità.

Un servizio fortemente voluto dal Comune di Montemurlo per garantire parità di accesso ai servizi a tutte le famiglie, che per motivi di lavoro non riescono a conciliare gli orari lavorativi con quelli scolastici.

Per quest’anno il servizio di pre e post scuola interesserà solo i bambini con disabilità che frequentano la scuola dell’infanzia.

Per accedere al servizio di pre e post scuola le famiglie interessate devono presentare domanda entro e non oltre il 30 novembre 2019 all’ufficio pubblica istruzione (piazza Don Milani 2 ) Telefono: 0574 558573 email pubblicaistruzione@comune.montemurlo.prato.it.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email