montemurlo. IL COMUNE ANNULLA TUTTI GLI EVENTI FINO AL 10 GENNAIO

Visto il peggioramento della situazione epidemiologica, il sindaco Simone Calamai ha deciso di annullare tutte le manifestazioni inserite nella programmazione natalizia e dice: «Vogliamo evitare ogni occasione di assembramento. Ora è importante cercare di frenare la diffusione del virus». Appello alla responsabilità con i botti di Capodanno

MONTEMURLO. Il Comune di Montemurlo ha deciso di annullare tutti gli eventi culturali inseriti nel cartellone Natale a Montemurlo, quelle realizzati dalle associazioni in collaborazione con l’amministrazione comunale e ogni tipo di evento ludico-ricreativo promosso dai gestori degli spazi pubblici, come ad esempio il centro sociale di Oste o il centro culturale La Gualchiera.

Il peggioramento della situazione epidemiologica e il veloce balzo dei nuovi contagiati sul territorio (oggi 30 dicembre si contano ben 103 nuovi contagi a Montemurlo), ha convinto il sindaco Simone Calamai ad assumere la decisione.

Da oggi, 30 dicembre e almeno fino al prossimo 10 gennaio, sono sospesi tutti gli appuntamenti che si dovevano svolgere negli spazi pubblici comunali. Annullati i laboratori per bambini di Naturalmente Natale al centro visite Il borghetto di Bagnolo, il Cinema delle feste al Centro Giovani e al centro sociale Il villaggio del sorriso a Oste, il concerto di Capodanno del 2 gennaio alla Sala Banti e tutte le iniziative delle associazioni del territorio legate alla Befana con la distribuzione delle calze ai bambini.

«È un vero dispiacere dover annullare tutti gli eventi del nostro cartellone e delle associazioni, momenti pensati soprattutto per portare gioia ai nostri bambini, ma l’esponenziale aumento dei contagi degli ultimi giorni, mi ha spinto ad adottare questo provvedimento.¯ spiega il sindaco Simone Calamai — Dobbiamo cercare di fermare il virus senza bloccare la nostra economia, quindi, ho preferito annullare quelle che potevano essere occasioni di ritrovo ed assembramento, che favoriscono la diffusione della malattia.

L’appello che faccio a tutti è di adottare la massima cautela ed evitare ritrovi affollati. Grazie ai vaccini oggi siamo in grado di affrontare meglio questa nuova ondata, ma dobbiamo fare di tutto per non mandare in sofferenza il nostro ospedale, già duramente provato da due anni di pandemia».

L’augurio più importante che il sindaco Calamai rivolge ai propri concittadini per il nuovo anno è quello di riuscire insieme a superare la pandemia: «Spero che nel 2022 riusciremo a tornare alla normalità, l’unica strada per garantire la salute pubblica e la ripresa economica. Il mio pensiero, ancora una volta in questa fine d’anno, va a tutti i sanitari che negli ospedali e nelle Rsa si prendono cura dei malati e dei più fragili. Per tutti loro sono stati due anni molto pesanti, passati a lottare contro il Covid. Per questo ancora una volta mi rivolgo a chi non è vaccinato a immunizzarsi quanto prima e bloccare così la corsa del Covid-19».

Botti di Capodanno

BOTTI DI CAPODANNO —  Il sindaco Simone Calamai rinnova poi l’invito ad un uso consapevole e responsabile dei così detti botti di Capodanno e di altro materiale pirotecnico pericoloso o potenzialmente dannoso per l’incolumità degli utilizzatori e di chi sta loro vicino. L’uso di petardi, mortaretti e ogni altro tipo di fuoco pirotecnico rischia, per uso improprio o per malfunzionamento, di procurare danni o lesioni alle persone.

«Festeggiamo senza mettere a repentaglio la propria e l’altrui incolumità. Evitiamo con forza ogni tipo di possibile infortunio, non è il momento di andare in ospedale già sotto pressione per il Covid. — conclude il sindaco Calamai — Divertiamoci ma usando la testa».

Il primo cittadino di Montemurlo raccomanda inoltre di non accendere fuochi pirotecnici o di esplodere botti o petardi molto rumorosi vicino alle abitazioni per non turbare la quiete dei cittadini, soprattutto di anziani e malati, e per non alterare il comportamento degli animali, non solo quelli domestici.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email