montemurlo. IL CORDOGLIO DEL SINDACO CALAMAI PER LA SCOMPARSA DI ITALO BOLANO

A Montemurlo l’artista ha lasciato due importanti opere monumentali in ceramica “Cattedrali blu” e “L’albero della Libertà” che saranno ricollocate e valorizzate nell’ambito della riqualificazione di piazza della Libertà

Ritratto (dal sito web dell’artista Bolano)

MONTEMURLO. Il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, desidera esprimere il proprio cordoglio per la scomparsa dell artista Italo Bolano. A Montemurlo sono presenti due opere monumentali in ceramica realizzate dall’artista a fine anni Novanta. Si tratta di Cattedrali blu e L’albero della Libertà. Le opere, in via cautelativa, sono state temporaneamente rimosse da piazza della Libertà per consentire i lavori di riqualificazione dello spazio, inseriti nel più vasto progetto del nuovo centro cittadino di Montemurlo, come spiega il sindaco Simone Calamai: «Desidero esprimere il mio personale cordoglio e quello dell’amministrazione comunale per la scomparsa di Italo Bolano, un artista di fama internazionale che Montemurlo ha avuto la fortuna di conoscere ed ospitare più volte.

A Montemurlo sono presenti alcune opere dell’artista, che temporaneamente sono state rimosse dalla piazza della Libertà dov’erano originariamente collocate.

L’intenzione dell’amministrazione comunale è quella di tornare quanto prima a esporre e valorizzare i lavori di Bolano e di trovare loro un’adeguata collocazione, che possa dare a tutti i montemurlesi l’opportunità di ammirarle come meritano».

In municipio è inoltre presente un quadro a pastello e china su carta dal titolo Studio per la battaglia di Waterloo, donato da Bolano al Comune di Montemurlo nel 1999.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email