montemurlo. IL CORDOGLIO DEL SINDACO CALAMAI PER LA SCOMPARSA DI MILA MONTAGNI

La famiglia di Mila è molto nota sul territorio per aver gestito fino al 2013 uno storico panificio a Bagnolo. Il sindaco Calamai: «Siamo addolorati per la scomparsa di Mila, apprezzata insegnante e giornalista»

L’ingresso del liceo artistico Brunelleschi di Montemurlo

MONTEMURLO. Il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, si stringe in segno di cordoglio alla famiglia di Mila Montagni, scomparsa oggi, 7 gennaio, a 56 anni causa del Covid.

Mila Montagni era insegnante di lettere al Liceo artistico “Umberto Brunelleschi” di Montemurlo, era stata collaboratrice del quotidiano “La Nazione” e del Gruppo Editoriale ed era molto nota in città.

«È davvero triste apprendere la notizia della scomparsa di Mila Montagni, un’apprezzata insegnante e una persona conosciuta e benvoluta da tutti a Montemurlo. — dice il sindaco Simone Calamai che ricorda— La famiglia Montagni per 50 anni (fino al 2013) ha gestito uno storico panificio in via Bagnolo di Sopra, poco distante dal centro visite “Il borghetto”.

A nome di tutta l’amministrazione comunale e della comunità montemurlese esprimo le mie più sentite condoglianze per questa dolorosa perdita».

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email