montemurlo. IL DEPURATORE DEL CALICE NEL PIANO DELLE ALIENAZIONI

L'impianto di depurazione del Calice
L’impianto di depurazione del Calice

MONTEMURLO. Il consiglio comunale di Montemurlo nel corso dell’ultima seduta ha approvato il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, legate al bilancio di previsione 2016.

La novità di quest’anno è rappresentata dall’inserimento, nell’elenco dei beni che l’amministrazione vuole vendere, dell’impianto di depurazione del Calice a Prato, che, per una quota parte (circa il 33%), è, appunto, di proprietà del Comune di Montemurlo.

Lo scopo dell’operazione è quello, innanzitutto, di provvedere ad una stima del bene, in vista di una successiva vendita o locazione.

«L’amministrazione comunale sta lavorando oramai da tempo per valorizzare questa proprietà sia attraverso la modalità dell’alienazione o al ricorso ad un possibile affitto e dunque lo dichiariamo come patrimonio disponibile», ha spiegato in consiglio comunale l’assessore Simone Calamai.

Tra gli altri beni messi in vendita ci sono l’ex- scuola elementare di Bagnolo, l’area dell’ex-campo sportivo di fronte al municipio di circa 14mila metri quadri che nei mesi scorsi è stata oggetto del processo partecipativo “Montemurlo disegna il suo futuro” e del progetto di riqualificazione “M+M”, un appezzamento di terreno con forma triangolare di 1.120 metri quadrati a destinazione agricola in località Fornacelle con accesso da via Fermi, un appezzamento di terreno in via Leon Battista Alberti a Bagnolo.

Al piano delle alienazioni 2016 si aggiungono, infine, un’area di 80 metri quadri destinata in precedenza a giardino pubblico in via Rosselli (parco Rita Levi Montalcini) e un appezzamento di circa 200 metri quadrati nei pressi del parcheggio pubblico tra via Pola e via Zara.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento