montemurlo. IL SALUTO AI TREDICI NEO — PENSIONATI DELLA SCUOLA

Il sindaco e l'assessore alla Pubblica Istruzione hanno portato il loro saluto a insegnanti e personale Ata che dallo scorso 1 settembre sono in pensione dopo lunghi anni di servizio sul territorio. Il ringraziamento dell'amministrazione per il prezioso lavoro svolto per la crescita e l’educazione di intere generazioni di montemurlesi
Alcuni degli insegnanti andati in pensione

MONTEMURLO. Per molti anni sono stati punti di riferimento per la crescita e l’educazione di intere generazioni di montemurlesi: sono gli insegnanti e i bidelli che per lunghi anni hanno prestato servizio all’istituto comprensivo “Margherita Hack” di Montemurlo e che dallo scorso 1 settembre hanno tagliato il traguardo della pensione.

A loro, tredici in tutto tra insegnanti e personale Ata, il sindaco Mauro Lorenzini e l’assessore alla pubblica istruzione, Rossella De Masi, hanno voluto dare un riconoscimento simbolico per il lavoro svolto e per la passione profusa a favore dell’educazione e della crescita dei bambini e dei ragazzi del territorio.

Il sindaco e l’assessore De Masi hanno consegnato loro una pergamena di ringraziamento, accompagnata da una famosa frase di Confucio: ”Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua”.

Questi i nomi dei neo-pensionati della scuola: per la scuola dell’infanzia Ada Faida, Felicia Forciniti, Enrica Torri, Giuliana Dilaghi, Antonietta Torrusio; per la primaria Anna Ventura e Gianna Zampini, mentre per la secondaria di primo grado Angiolo Galasso, Francesca Pecchioli e Daniela Tilli. Per il personale Ata Sandra Baldi, Maria Vittoria Cucciniello e Bruno Molinaro.

La breve cerimonia si è conclusa con un brindisi augurale. Alcuni dei neo pensionati non hanno potuto partecipare alla cerimonia per motivi personali.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento