montemurlo. IN APE 50 CAMPERIZZATO A CAPO NORD

Alla partenza della nuova impresa di Angiolo Gragnaniello, pensionato di Bagnolo, anche il sindaco di Montemurlo Simone Calamai
La consegna del gagliardetto

MONTEMURLO. A bordo di un Ape 50 camperizzato alla volta di Capo Nord. È l’impresa a tre ruote iniziata lunedì da Angiolo Gragnaniello, un pensionato settantenne montemurlese di Bagnolo che conta di percorrere 8 mila chilometri in 40 tappe, undici paesi d’Europa, esclusivamente su strade normali (il suo mezzo non può percorrere autostrade e superstrade) con destinazione la Norvegia e ritorno.

Gragnaniello, ex programmatore informatico, è portatore tra l’altro di una protesi alla gamba destra che gli era stata amputata da giovane. L’Ape era stato il primo mezzo che aveva potuto guidare a causa della sua disabilità prima di ottenere la patente. Arrivare a Capo Nord è l’ultima sua impresa.

In passato a bordo del suo mezzo ha raggiunto anche Medjugorje e Santiago de Compostela.

Alla partenza di Angiolo era presente il sindaco Simone Calamai che ha donato un piccolo gagliardetto del comune di Montemurlo con la promessa di lasciarlo a Capo Nord “una volta compiuta l’impresa”.

Agli auguri del sindaco si sono aggiunti anche quelli del Moto Club di Prato che su facebook hanno scritto: “Dai cugini a 2 ruote un grande in bocca al lupo ad Angelo che ha un mezzo con una ruota in più e tanta passione!!”.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email