montemurlo. INAUGURATO L’AMPLIAMENTO DEL BOCCIODROMO VANNUCCI-MENCHETTI DI VIA DELEDDA

Tante persone al taglio del nastro. Ricordato con una targa anche Salvatore Gagliano, socio della bocciofila scomparso recentemente

Il sindaco Calamai alla inaugurazione dell’ampliamento del bocciodromo di via Deledda

MONTEMURLO. Dopo i rinvii causati dalla pandemia, ieri mattina, 9 ottobre, finalmente è stato inaugurato l’ampliamento del bocciodromo comunale di via Deledda a Montemurlo. Una festa a cui hanno voluto partecipare in tanti e che segna un certo ritorno alla normalità, dopo i lunghi mesi di chiusura a causa del Covid.

Il sindaco Simone Calamai, insieme al presidente dell’Auser Montemurlo, Arrigo Landini, alla precedente presidente Auser, Renata Puccini e al presidente della bocciofila, Giovannangelo Baldini, ha tagliato il nastro ed ha inaugurato la nuova stanza, completamente climatizzata, creata dal Comune di Montemurlo per dare ai frequentatori del bocciodromo uno spazio dove riunirsi, socializzare, giocare, non solo a bocce, ma anche a carte ed altri giochi da tavolo.

L’intervento, del valore di circa 80 mila euro, è stato realizzato sul lato sud del bocciodromo verso la via Montalese e in contemporanea è stata piastrellata anche l’area esterna per offrire uno spazio di socialità all’aperto durante la bella stagione.

«Abbiamo atteso tanto questa inaugurazione e oggi finalmente apriamo questo spazio voluto proprio per favorire la socialità e lo stare insieme, tutto ciò che ci ha tolto il Covid in questi 19 mesi. — ha detto il sindaco Simone Calamai — Abbiamo deciso di realizzare questa sala per dare uno spazio a tutti coloro che ogni giorno frequentano il bocciodromo, non solo come un luogo di sport, ma anche di socialità, amicizia e confronto».

Nell’occasione è stata estesa anche l’intitolazione del bocciodromo, oltre che a Pietro Vannucci, anche a Giovan Battista Menchetti, storico presidente dell Auser che si è impegnato tanto per la crescita del bocciodromo di via Deledda.

Il bocciodromo intitolato anche a Menchetti

All’intitolazione erano presenti i figli Sandra Vannucci, Ivano e Sergio Menchetti: «Anche se solo nominalmente, con questa intitolazione si è ricostituita una coppia, quella di Pietro Vannucci e Giovan Battista Menchetti, che per lunghi anni hanno camminato insieme nell’impegno politico e sociale e che hanno speso la propria vita a servizio della comunità, facendosi promotori della nascita del bocciodromo.— hanno detto Ivano Menchetti e Sandra Vannucci — La bocciofila è il vero social network: è qui che si chiacchiera, si discute, ci si confronta».

L’Auser Montemurlo e la bocciofila hanno poi voluto dare alla famiglia una targa alla memoria di Salvatore Gagliano, 71 anni, socio molto attivo e amico di tutti frequentatori dello spazio, scomparso recentemente a causa dei un male incurabile.

«Finalmente i nostri soci hanno a disposizione uno spazio dove ritrovarsi e stare insieme dopo i mesi difficili della pandemia — ha sottolineato il presidente Auser, Arrigo Landini —Uno spazio fortemente voluto dalla precedente presidente Renata Puccini e di Giovannagelo Baldini realizzato grazie all’impegno e all’attenzione dell’amministrazione comunale».

Il bocciodromo “Vannucci” di via Deledda è gestito dall’associazione Auser Promozione Sociale e conta 120 tesserati, oltre che numerosissimi frequentatori, che, in occasione delle gare, arrivano da tutta la Toscana. Al bocciodromo sono attive tre squadre di bocce maschili e una femminile, che qualche anno fa ha vinto il campionato toscano di bocce a striscio. All’inaugurazione sono intervenuti anche l’assessore al sociale, Alberto Fanti e allo sport, Valentina Vespi.

Domani lunedì 11 ottobre ore 21, proprio nella stanza inaugurata ieri mattina, si svolgerà l’incontro informativo “Occhio alla truffa”, promosso dalla Polizia di Prato e Montemurlo per mettere in guardia, soprattutto gli anziani, da raggiri e tentativi di truffa.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email