montemurlo. ISABELLA PALLADINO DEI SERVIZI SOCIALI VA IN PENSIONE

Isabella Palladino con il sindaco Lorenzini

MONTEMURLO. Il sindaco del comune di Montemurlo, Mauro Lorenzini, ieri mattina ha salutato ufficialmente Isabella Palladino, la dipendente dell’ufficio politiche sociali, che dopo 35 anni di lavoro lascia il servizio.Isabella, 66 anni, entrò nell’amministrazione comunale nel dicembre del 1982, dopo aver insegnato per alcuni anni in una scuola dell’infanzia privata.

Grazie ad una specifica preparazione nel settore pedagogico – sociale, a Isabella fu quindi affidato il ruolo di accompagnatrice sul servizio di trasporto dei disabili, che allora veniva svolto direttamente dall’amministrazione comunale.

« Ho fatto questo lavoro per vent’anni e lavorare con i disabili è stata un’esperienza meravigliosa, di grande soddisfazione. — dice Isabella Palladino — In questo lavoro ci ho lasciato il cuore, tanto che molti di questi ragazzi, che con il pulmino del comune accompagnavamo a scuola, in piscina, ai centri sociali o di riabilitazione, mi chiamano ancora per salutarmi in occasione delle festività.

Ricordo che il comune di Montemurlo, a metà degli anni Ottanta, fu tra i primi a organizzare le vacanza per i ragazzi con disabilità al mare, a Fornacette, e anche quelle sono state esperienze umane e professionali importantissime, che mi hanno arricchito e lasciato ricordi bellissimi. Senza contare i laboratori, i canti e i giochi nei quali coinvolgevamo questi ragazzi, regalando loro momenti serenità e condivisione».

Dopo la dismissione del servizio, dal 2002 Isabella Palladino ha lavorato come impiegata amministrativa all’ufficio politiche sociali di via Bicchieraia, dove — come lei stessa vuole sottolineare — “si è creato un ottimo clima di collaborazione e unità con i colleghi, che ha portato a grandi risultati”.

Anche il sindaco Lorenzini ha voluto spendere parole di stima per la dipendente ed ha detto: « Devo dire un grande grazie a Isabella per il suo lavoro, che ho avuto modo di apprezzare in questi otto anni del mio mandato. L’ufficio politiche sociali è un settore molto delicato e richiede particolare competenza e sensibilità per essere svolto al meglio. Isabella, come le altre colleghe dell’ufficio, ha sempre dimostrato impegno e attenzione verso le esigenze dei più deboli e i risultati di questi anni ne sono la testimonianza».

Il lavoro di Isabella, che vive con il marito, il pittore Gianfranco Pecorai a Quarrata, non si esaurisce con la pensione, perché tanta esperienza nel sociale non vada dispersa, l’ex dipendente del comune di Montemurlo, infatti, farà volontariato in alcune associazioni cittadine.

[masi— comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email