montemurlo. LA MACELLERIA TARGETTI DI VIA MATTEOTTI COMPIE 50 ANNI

Il fondatore dell’attività Gianfranco Targetti, 83 anni, dice: «Ho visto cambiare Montemurlo anche dai consumi. Quando eravamo contadini la carne la si comprava una volta la settimana, poi è arrivato il benessere». L’augurio del sindaco Calamai:« I negozi di vicinato fanno comunità»

Da sinistra Stefano Targetti, il sindaco Calamai, Gianfranco Targetti e Pier Paolo Targetti

MONTEMURLO. Un altro negozio storico di Montemurlo taglia un importante traguardo: i cinquant’anni di attività. Si tratta della macelleria Targetti di via Matteotti, 22, proprio dietro il municipio, in centro a Montemurlo.

A fondarla nel dicembre 1969 fu Gianfranco Targetti, montemurlese doc nato a Cicignano nel 1937, che da ragazzo, a 19 anni, aveva imparato a macellare le carni. Così poco dopo aveva deciso di aprire la sua attività, divenuta ben presto un punto di riferimento per la piccola Montemurlo, che stava velocemente crescendo e cambiando, come lui stesso racconta: « Quando ho aperto la macelleria qui intorno c’erano solo campi ed eravamo ancora per buona parte contadini. Ma l’industrializzazione stava correndo veloce e anche da dietro al mio bancone ho capito che qualcosa stava cambiando».

Lo sviluppo del territorio e la conseguente crescita del benessere infatti incisero profondamente anche sui consumi: « Prima le persone compravano la carne una volta la settimana e soprattutto il lesso. Poi, con l’arrivo delle fabbriche e del benessere, è cresciuto anche il consumo della carne, che è iniziata ad essere acquistata più volte durante la settimana», racconta Targetti, che oggi gestisce la macelleria con il figlio Pierpaolo e il genero Stefano.

La macelleria Targetti ha mantenuto il suo carattere di artigianalità. Ogni mattina Gianfranco, Pierpaolo e Stefano si alzano alle 5 e vanno in laboratorio a preparare gli insaccati e a lavorare le carni che arrivano dal macello a pezzi interi: “Come in tutti i lavori artigianali ci vuole arte, impegno e passione. — continua Gianfranco Targetti — Non appena vedo un pezzo di carne dalla sua grana, dalla sua consistenza, capisco cosa ha mangiato l’animale e la sua qualità. Ho macellato carni per 35 anni e quindi ho molta esperienza».

Anche il sindaco Simone Calamai ha voluto celebrare l’importante compleanno della macelleria Targetti e si è voluto fermare in negozio per congratularsi: «La macelleria Targetti è un negozio storico, un punto di riferimento per la comunità. I 50 anni di attività dimostrano che l’investimento nella qualità dei prodotti ma anche in umanità e relazioni ripaga in longevità. La macelleria Targetti, infatti, insieme a tante altre piccole attività, forma quella rete di negozi di vicinato che contribuiscono a fare comunità, a dare servizi e a coltivare le relazioni tra le persone. Una ricchezza che va tutelata».

[masi – comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email