montemurlo. LA POLIZIA MUNICIPALE SEQUESTRA UNA QUARANTINA DI GIOCATTOLI PERICOLOSI

Più controlli sul territorio

MONTEMURLO. Stretta della Polizia Municipale contro la vendita di giochi per bambini potenzialmente pericolosi. L’operazione Natale sicuro, voluta dal Comune di Montemurlo per garantire maggiore sicurezza durante il periodo delle festività natalizie e del maggior afflusso di persone in negozi e centri commerciali, sta già dando i primi risultati.

Ieri, 16 dicembre, durante un controllo in un grande negozio nel centro commerciale di Bagnolo, gli agenti hanno trovato in vendita sugli scaffali ben 34 giochi per bambini privi del marchio CE, che attesta la conformità alle normative europee e nazionali e la non pericolosità degli articoli.

Inoltre i giocattoli —piccoli kit per bricolage (martelli, cacciavite, bulloni giocattolo ecc) — non riportavano neppure le avvertenze obbligatorie sulla pericolosità dei prodotti, come ad esempio la presenza di piccole parti ingeribili o l’indicazione dell’età dei bambini a cui il gioco è rivolto.

Gli agenti hanno così provveduto a rimuovere dagli scaffali tutta la merce — ben due scatoloni di giochi — e l’hanno posta sotto sequestro nel magazzino del negozio.

Al titolare dell’attività commerciale è stata elevata una sanzione amministrativa da 3 mila euro per non aver controllato la conformità e la non – pericolosità dei prodotti prima della messa in vendita; i proventi della multa finiranno nelle casse dell’erario e non del Comune.

Il comandante della Polizia Municipale di Montemurlo

« Natale sicuro a Montemurlo significa anche controllare che i giocattoli, che vendono i nostri negozi, rispettino le normative e che non risultino nocivi per la salute dei nostri bambini, la cui sicurezza rappresenta un interesse prioritario. —sottolineano il sindaco, Simone Calamai e l’assessore alla polizia municipale, Valentina Vespi — La lotta all’illegalità a Montemurlo si declina attraverso controlli mirati negli esercizi commerciali attraverso la verifica attenta di quanto viene esposto sugli scaffali.

Oltre ai giocattoli, la Polizia Municipale sta effettuando controlli di sicurezza alimentare in negozi, anche per animali, e nei supermercati. Controlli anche nei negozi di abbigliamento dove per ora non sono emerse irregolarità».

I controlli della Polizia Municipale sono stati effettuati in abiti borghesi per non creare inutili allarmismi tra i clienti e per avere il necessario anonimato per svolgere i controlli.

« Questo tipo di controlli sono finalizzati alla tutela dei consumatori— conclude il comandante della Polizia Municipale, Gioni Biagioni — È sempre bene comprare prodotti certificati, soprattutto quando si tratta di giocattoli, per non rovinarsi le feste con materiale illegale e nocivo per la salute. La sicurezza dei cittadini passa anche attraverso queste azioni, che noi portiamo avanti con grande impegno e attenzione».

Il rapporto della polizia municipale relativo al sequestro dei giocattoli sarà trasmesso ora alla Camera di Commercio di Prato, che dovrà decidere circa il possibile dissequestro della merce, (solo dopo la marchiatura Ce e l’apposizione delle adeguate avvertenze), oppure alla distruzione di tutto il materiale.

Un controllo della Polizia Municipale di Montemurlo

I controlli della Polizia Municipale dell’operazione Natale sicuro andranno avanti fino al prossimo 24 dicembre attraverso l’intensificazione delle attività di controllo.

In particolare saranno incentivati i controlli della polizia municipale sulla viabilità ordinaria nei pressi dei maggiori centri commerciali anche in relazione alla sosta. L’obbiettivo della municipale è infatti quello di tutelare i soggetti più deboli come i portatori di handicap. Tra le varie verifiche, gli agenti controlleranno che nessuno occupi, senza averne il titolo, il posto per disabili o per altre categorie tutelate, come i posti per le mamme in attesa o con neonati.

Infine, pattuglie a piedi di agenti della polizia municipale presidieranno, soprattutto durante l’orario di chiusura (statisticamente quello prediletto dai malintenzionati per mettere a segno reati predatori), i luoghi di maggior afflusso: le vie dello shopping a Bagnolo, Fornacelle e Oste, i centri commerciali di Montemurlo e Bagnolo.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email