montemurlo. MERCATO DELL’ANTIQUARIATO “NOVECENTO”, VIA LIBERA ALL’AFFIDAMENTO SPERIMENTALE ALLA PRO LOCO

Obbiettivo dell’amministrazione comunale rivitalizzare e far crescere il mercatino, richiamando nuovi espositori. Approvato il nuovo regolamento della mostra mercato che stabilisce le modalità di partecipazione e di svolgimento della manifestazione

mercatino novecento

MONTEMURLO. “Novecento” è il mercatino dei non professionisti, specializzato nella vendita di articoli di antiquariato, di collezionismo e opere dell’ingegno, che si svolge ogni ultima domenica del mese in piazza Don Milani a Montemurlo. Per far crescere e valorizzare questa piccola fiera di prodotti curiosi e ricercati, il Comune di Montemurlo ha deciso di affidarne la gestione in via sperimentale fino al 31 dicembre 2023 alla Pro-loco Montemurlo, che da tanti anni lavora alla promozione turistica del territorio e cura tante altre manifestazioni simili. La giunta ha anche approvato il nuovo regolamento del mercatino, che disciplinerà le modalità di svolgimento della mostra mercato e le modalità di partecipazione.

«Vogliamo far crescere e sviluppare “Novecento”, arricchendolo di nuovi espositori e promuovendolo sempre più come un evento caratteristico del territorio . — spiega l’assessore al Suap, Alberto Vignoli – Attraverso l’affidamento alla Pro-loco, vogliamo anche migliorarne l’organizzazione e razionalizzare il collocamento degli stand sulla piazza Don Milani. La mostra mercato rappresenta un bel servizio per i cittadini e un’occasione preziosa per gli hobbisti di poter vendere i propri prodotti».

Alberto Vignoli

Possono esporre e vendere a “Novecento” solo non-professionisti, non sono ammessi, infatti, imprese, operatori professionali, titolari di Partita Iva. La partecipazione è consentita a tutti i privati, maggiorenni, che vendono beni in modo del tutto sporadico e occasionale e che sono in possesso di requisiti morali, della tessera socio della Pro Loco di Montemurlo in corso di validità, del tesserino di riconoscimento di operatore non professionale (il cosiddetto hobbista) rilasciato dal comune di residenza.

Il regolamento stabilisce anche un tetto massimo di partecipanti, 80 unità per edizione. Per ottenere l’ammissione gli espositori devono presentare, una tantum, domanda sull’apposita modulistica, reperibili presso la sede della Pro Loco di Montemurlo in piazza Don Milani.

A ogni espositore non professionale sarà rilasciato un tesserino di riconoscimento. Già da questo mese cambieranno le modalità di partecipazione e di pagamento: non si dovrà più acquistare il voucher in tabaccheria, ma la domanda andrà presentata alla Pro Loco di Montemurlo telefonicamente o WhatsApp, al numero 0574558584 oppure per e-mail all’indirizzo prolocomontemurlo@hotmail.it

L’espositore dovrà pagare, entro i due giorni precedenti alla mostra mercato, una piccola quota di partecipazione pari a 10 euro.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email