montemurlo. NUOVA VITA PER IL GIARDINO DI VIA PALAGRANE

Nuova sgambatura cani a Montemurlo

MONTEMURLO. Aggregazione sociale per combattere il degrado. È questa la formula usata dal comune di Montemurlo per dare nuova vita al giardino di via Palagrane, fino a qualche tempo fa non molto frequentato dai cittadini della zona e talvolta utilizzato in maniera impropria.

Grazie ad un investimento di 25 mila euro il parco ha trovato nuove funzioni che hanno già attratto tante persone: una nuova area sgambatura cani, sollecitata da un gruppo di cittadini della zona e un campetto da basket dove ritrovarsi a fare due tiri a canestro.

Stamattina si è svolto il taglio del nastro ufficiale alla presenza del sindaco Mauro Lorenzini e dell’assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai. A inaugurare il nuovo campo da basket erano presenti anche alcuni giovani giocatori dell’asd “Montemurlo basket” che, con tanto di fascia da sindaco, hanno partecipato al taglio del nastro.

L’Assessore e il luogotenente

«Questo giardino era poco utilizzato e qualche tempo fa si erano verificati alcuni episodi di degrado – dice il sindaco Lorenzini –. Per questo il comune di Montemurlo ha deciso d’intervenire per ridare un nuovo volto al tutta l’area e favorire l’aggregazione sociale».

L’area sgambatura cani è la terza del comune, dopo quelle esistenti in via Bicchieraia a Montemurlo e in via Toti a Oste. Una porzione del giardino, infatti, è recintata, dotata di un cancelletto per l’ingresso e di una fontanella.

Lo spazio, dedicato al benessere e all’attività motoria in piena libertà dei cani, è stato dotato inoltre di alcune panchine e di cestini per l’immondizia. La nuova area sgambatura risponde alle esigenze dei numerosi proprietari di cani di Montemurlo centro, rappresentati da Veronica Romei, che chiedevano un nuovo spazio, dove portare i propri amici a quattro zampe, in aggiunta all’area di via Bicchieraia.

«Il recupero funzionale del giardino ci ha permesso di riqualificare tutta l’area che è stata suddivisa in tre zone distinte: il gioco, l’area sgambatura cani e l’area verde – aggiunge l’assessore Calamai –. Un restyling complessivo in modo che il parco possa essere utilizzato e vissuto da tutti. I primi riscontri che abbiamo sono già molto positivi».

Il campetto

Nel giardino sono state piantumate nuove siepi e alberi per garantire l’ombreggiatura in estate e sono state aggiunte anche delle nuove panchine. La ditta Quarrata Scavi due, che si è aggiudicata l’appalto, si è occupata anche della sistemazione dei vialetti pedonali e di alcuni muri di recinzione.

Infine, sempre nella logica della lotta al degrado, tutto il giardino è stato illuminato per garantire maggiore sicurezza e consentirne la fruibilità anche durante le ore serali. Tra le altre sistemazioni degne di nota, nell’ambito dei lavori al giardino, è stata sistemata anche la cabina elettrica che si trova sul lato di via Udine.

Il gruppo di artisti montemurlesi “Pattern nostrum”, composto da Stefano Roit e Chiara Lanzillotta, ha decorato il manufatto con decorazioni di “arte urbana”, che hanno reso la zona ancora più gradevole.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento