montemurlo. PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA, IL CONSIGLIO COMUNALE ADOTTA LA VARIANTE

Il piano nasce allo scopo di tutelare i cittadini dall’inquinamento acustico. Ora ci sono sessanta giorni per presentare le osservazioni

Il municipio di montemurlo

MONTEMURLO. Il consiglio comunale di Montemurlo nel corso dell’ultima seduta del 30 novembre scorso ha adottato la variante al piano comunale di classificazione acustica e il nuovo regolamento attuativo.

Il piano comunale di classificazione acustica nasce con lo scopo di tutelare l’ambiente e i cittadini dall’inquinamento acustico. Per raggiungere questo scopo il territorio del Comune di Montemurlo è stato suddiviso in aree che condividono le medesime caratteristiche e la presenza di attività acusticamente compatibili e individua i limiti delle attività rumorose per ogni area (aree residenziali, industriali, rurali ecc..)

Ora i cittadini hanno sessanta giorni per presentare eventuali osservazioni e contributi, prima di procedere alla approvazione definitiva del piano. La classificazione acustica è uno strumento di pianificazione che fornisce informazioni sui livelli di rumore presenti o previsti nel territorio comunale e consente di salvaguardare le zone in cui i rumori sono compatibili con le funzioni svolte e di risanare quelle aree in cui sono stati riscontrati livelli acustici elevati.

Il Comune di Montemurlo già dal 1996 si è dotato di un piano di classificazione acustica, variato significativamente nel 2005. Adesso, a seguito dell’approvazione del piano operativo, si è reso necessario variare il piano per aggiornarlo alle modifiche urbanistiche che hanno interessato il territorio negli ultimi anni, come la creazione dell’area commerciale di Bagnolo, la realizzazione della nuova area industriale tra via Scarpettini, via Palermo e via Popolesco, i nuovi insediamenti industriali (come la Marini Industrie, la Pontetorto), la modifica di alcuni tracciati stradali come il collegamento con l’autostrada, la costruzione del nuovo asilo nido in zona Morecci (inserito nel progetto del nuovo centro cittadino ) e la previsione della realizzazione di una nuova struttura per anziani in via Bicchieraia.

Importanti modifiche al volto del territorio che hanno portato necessariamente alla revisione del piano, come spiega l’assessore all’ambiente, Alberto Vignoli: «La variante costituisce un importante strumento conoscitivo e stabilisce i livelli di rumore ammessi per ogni area. Era importante variare il piano alla luce delle ultime trasformazioni intervenute sul territorio. Il piano di classificazione acustica contribuisce a migliorare la qualità della vita sul territorio, ponendo particolare attenzione al problema dell’inquinamento acustico.

Prima del passaggio in consiglio comunale la variante al piano acustico è stata illustrata alle categorie economiche per recepire eventuali osservazioni».

 [comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email