montemurlo. PIÙ VICINA LA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO TRATTO DI PISTA CICLABILE TRA LA PASSERELLA PEDONALE SULL’AGNA E VIA FERMI-VIA MORECCI

La giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-finanziaria. L'opera ha un valore di 320 mila euro e fa parte del percorso interregionale della Ciclo-Via del Sole tra Verona e Firenze. Per il sindaco Calamai:« Un modo per promuovere la mobilità dolce e fare promozione turistica del territorio»
Dove sorgerà la passerella

MONTEMURLO. La giunta del Comune di Montemurlo ha dato il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica di un nuovo tratto di pista ciclabile, che metterà in collegamento la nuova passerella pedonale sul torrente Agna (inserita negli interventi Piu del nuovo centro cittadino) e l“incrocio tra via Enrico Fermi e via Morecci.

Un intervento del valore di 320 mila euro e della lunghezza di circa un chilometro, che va a completare la rete di piste ciclabili, realizzate dal Comune che mettono in collegamento, in direzione nord – sud, Montemurlo con Oste, e in direzione est- ovest, Bagnolo con il confine con il Comune di Montale.

La passerella pedonale rientra, infatti, tra i lavori del nuovo centro cittadino del progetto Piu M+M. Montemurlo PIU Montale e dovrà essere realizzata entro il 2021 mettendo in collegamento i due territori. Gli uffici in questi giorni stanno lavorando alla stesura del progetto esecutivo del nuovo tratto di pista ciclo-pedonale, che consentirà al Comune di poter partecipare ad un bando regionale, finanziato con fondi europei destinati alla rigenerazione urbana, ed accedere così ad importanti fonti di finanziamento, per arrivare in tempi brevi alla concretizzazione del nuovo tratto di ciclabile.

Il percorso si inserisce nel più vasto progetto, di portata interregionale, della Ciclovia del Sole Verona- Firenze. Contestualmente all’approvazione del progetto di fattibilità della pista, infatti, la giunta ha anche approvato il protocollo d’intesa con la Regione Toscana e i vari enti territoriali coinvolti, per la realizzazione dell’importante progetto, che contribuirà a promuovere un nuovo tipo di turismo, come spiega il sindaco Simone Calamai: « Con questo nuovo tratto di pista ciclabile andiamo a completare l’anello dei percorsi ciclo-pedonali sul nostro territorio.

Un modo per promuovere la mobilità dolce e gli spostamenti a piedi o in bici dei nostri cittadini tra le varie frazioni, ma che rappresenta anche un’innovativa forma di promozione turistica del territorio. Essere inseriti nel percorso della Ciclo-via del Sole Verona – Firenze ci dà l’opportunità d’intercettare tanti turisti che, sempre più spesso scelgono le due ruote, per visitare il nostro Paese.

Quest’emergenza sanitaria passerà e sono convinto un turismo slow ed eco-attento troverà sempre più sostenitori». La ciclovia è una delle prime declinazioni in Italia del concetto di bike tour, percorso da compiere in una o due settimane con tappe giornaliere, che portano i cicloturisti a conoscere le risorse dei territori e la ricchezza delle città che attraversano.

La forza del progetto deriva dal livello sovra regionale della ciclovia e dalle eccellenze di carattere mondiale (Verona, Lago di Garda, Mantova, Modena, Bologna, Appennini, Pistoia, Firenze) che consente di connettere, ma anche dalla possibilità di fungere da dorsale attraverso la quale raggiungere moltissimi territori minori.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email