montemurlo. POLIZIA MUNICIPALE, GLI OBIETTIVI OPERATIVI PER IL 2022

Tra questi c’è la lotta alla incuria. I dati relativi ai vari servizi svolti nel 2021

Enrica Cappelli, comandante Pm Montemurlo

MONTEMURLO. Il report dell’attività 2021 della Polizia Municipale di Montemurlo ha rappresentato anche l’occasione per il sindaco Simone Calamai e per la comandante Enrica Cappelli – insieme agli ispettori Stefano Grossi e Stefano Melani — per fissare gli obbiettivi dell’attività operativa del Comando Municipale per questo nuovo anno.

La parola d’ordine è lotta ai “comportamenti incivili” per una Montemurlo sempre più sicura, attenta ai bisogni e ai diritti delle persone e rispettosa dei beni pubblici.

«Nel corso di quest’anno aumenteremo i controlli esterni per scoraggiare tutti quei comportamenti non corretti che, in vario modo, vanno a danneggiare la collettività- — spiega la comandate Enrica Cappelli – Dunque, anche attraverso servizi in borghese, andremo a contrastare le cattive abitudini che causano distrazione alla guida, come l’uso del telefonino senza auricolare, o mettono a repentaglio la sicurezza, come il mancato uso delle cinture o la velocità eccessiva in ambito urbano.

Massima attenzione e controlli sui monopattini e sul loro uso corretto, in attesa di una normativa a livello nazionale che ne regolamenti meglio l’utilizzo. Inoltre, andremo a contrastare l’odioso fenomeno dell’occupazione illegittima degli spazi di sosta invalidi per garantire i diritti delle persone con disabilità. Speriamo, poi, che la situazione sanitaria ci consenta di poter riprendere i controlli su strada con l’etilometro per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebrezza».

Più rispetto per le persone con disabilità. Nel corso del 2021 è stata effettuata una mappatura di tutti gli spazi di sosta riservati o assegnati ai disabili sul territorio. Un’azione propedeutica per avviare un controllo sempre più capillare, finalizzato alla repressione dell’odioso fenomeno dell’occupazione illecita dei parcheggi invalidi da chi non ne ha titolo. Una “battaglia di civiltà” per garantire ai più deboli il diritto di poter raggiungere con facilità i servizi essenziali (farmacie, studi medici, supermercati, posta ecc..) o la propria abitazione.

Sulla strada più sicuri. La lotta all’inciviltà passa anche dal contrasto a chi non rispetta le norme di sicurezza sulla strada (mancato uso di cinture, telefonino alla guida, uso scorretto del monopattino )

Più rispetto per gli animali e per gli spazi pubblici. In particolare i controlli saranno finalizzati alla corretta gestione delle deiezioni canine, soprattutto sulle aree pubbliche. Lotta anche a chi sporca gli spazi pubblici (mozziconi di sigaretta, cartacce e rifiuti nei giardini ecc..).

Legalità e sicurezza significa contrasto allo spaccio di droga e agli atti di vandalismo sul territorio. Partirà nel 2022 il progetto, finanziato dal Ministero dell’Interno, “No grazie, la mia vita è già stupefacente”, che prevede controlli della polizia municipale e dei Carabinieri sul territorio volti a contrastare lo spaccio di droga e gli atti vandalici negli spazi pubblici. Inoltre, gli agenti del Comando di via Toscanini, insieme ai carabinieri della Tenenza e agli operatori della Usl, saranno impegnati nella scuola con incontri di informazione e prevenzione sui rischi dell’’so delle droghe.

«L’attività della polizia municipale non è solo repressione ma anche informazione e prevenzione.— conclude l’assessore alla polizia municipale, Valentina Vespi – Anche quest’anno continueremo a collaborare con la scuola sull’educazione stradale e sulla prevenzione dell’uso delle sostanze stupefacenti.

Agenti della polizia municipale di Montemurlo

Attenzione verso gli anziani ai quali la polizia municipale continuerà a dedicare momenti di informativi per metterli in guardia da possibili truffe e raggiri. Purtroppo con la pandemia sono aumentati i casi di truffe, soprattutto online, ed è sempre bene rivolgersi alla polizia municipale per chiedere consigli o denunciare truffe».

NEL DETTAGLIO I DATI RELATIVI AI VARI SERVIZI SVOLTI DALLA POLIZIA MUNICIPALE NEL CORSO DEL 2021

SICUREZZA STRADALE – Per il secondo anno consecutivo sulle strade montemurlesi non si registrano vittime, dopo i due giovani motociclisti deceduti nel 2019. Nel 2021 in totale a Montemurlo si sono verificati 80 incidenti, in netto calo rispetto al 2019 quando furono 97, una diminuzione ancora più evidente se paragonata al dato dell’’anno 2000 quando gli incidenti rilevati furono 212. Numeri che non possono essere messi a confronto diretto con i 49 sinistri del 2020, un anno segnato dai lunghi mesi del lockdown, con chiusure generalizzate, strade vuote e attività ferme.

Continuano a calare anche gli incidenti con lesioni: nel 2021 sono stati 55 (di cui 2 prognosi riservate), nel 2019 ne furono registrati 63 (erano 94 nel 2016 e ben 154 nel 2002). In totale lo scorso anno sono state 117 le persone coinvolte in incidenti che non hanno riportato lesioni (furono 203 nel 2019) 55 quelle ferite.

Fino a giugno 2021, probabilmente a causa delle restrizioni governative in atto per il contenimento della pandemia che limitavano gli spostamenti, il numero di incidenti è stato contenuto, mentre da luglio, con la piena ripresa delle attività, è cresciuto anche il numero di sinistri: 10 incidenti a luglio e trenta tra ottobre e dicembre (dieci ogni mese).

I LUOGHI DEGLI INCIDENTI, ETÀ e FASCE ORARIE — Per quanto riguarda la geolocalizzazione degli incidenti avvenuti nel 2021 vediamo che la maggior parte dei sinistri si concentra tra le frazioni di Montemurlo e Bagnolo. In particolare, la maggior parte degli incidenti è avventa sulla via Berlinguer a Bagnolo nei pressi della zona commerciale.

A Montemurlo i sinistri si concentrano in via Montalese, mentre a Oste sono sette gli incidenti avvenuti nei pressi della via Oste. Se prendiamo in considerazione l’età delle persone coinvolte in incidenti nell’ultimo anno, vediamo che la fascia più esposta è ancora una volta quella che va dai 41-50 anni con 20 persone senza lesioni, 7 feriti e una in prognosi riservata e quella tra i 51 e i 60 anni con 19 persone coinvolte senza lesioni e 10 rimaste ferite.

Gli orari con la maggior frequenza di incidenti rimangono quelli in corrispondenza con l’entrata e l’uscita delle attività lavorative e scolastiche: dalle ore 8 alle 9 con 10 sinistri registrati, e dalle 12 alle 13 e dalle ore 17 alle 18 rispettivamente con sette incidenti.

INFRAZIONI ACCERTATE COME CAUSA DI INCIDENTI – È l’omessa precedenza la principale causa di incidente nel 2021 a Montemurlo con 17 violazioni rilavate (anche nel 2019 la mancata precedenza era stata la causa principale di sinistri stradali con 22 casi). Al secondo posto delle infrazioni rilevate si trova la velocità non adeguata con 15 incidenti e al terzo, con 11 casi rilevati, c’è il mancato rispetto della distanza di sicurezza.

CONTROLLI AUTOVELOX — Nel 2021 sono stati effettuati 42 controlli (per un totale di 76 ore di intervento e 15447 veicoli verificati) per stabilire il rispetto dei limiti di velocità con 310 violazioni accertate, di cui 27 contestate direttamente e 283 successivamente.

Il dato confortate da rilevare è che le violazioni accertate sono il 2,01% del totale dei controlli effettuati in calo rispetto allo 2,20 % del 2020, che aveva visto un numero analogo di verifiche con autovelox, e al 2019 quando la percentuale 2,89 %.

Un controllo della Polizia Municipale di Montemurlo

TARGA SYSTEM – Calano i veicoli non assicurati e non revisionati in circolazione sulle strade montemurlesi. Il Targa System, il sistema per la rilevazione della corretta assicurazione e revisione dei veicoli, nel 2021 ha consentito di accertare 433 violazioni (nel 2020 erano 537) nel corso di 89 servizi effettuati sulle strade di Montemurlo (furono 86 nel 2020) con un totale di 72749 mezzi presi in esame: sono 87 i veicoli trovati privi di assicurazione e 346 quelli non in regola con la revisione.

Le infrazioni accertate, in rapporto ai veicoli controllati, sono pari allo 0,59% in calo rispetto al 2020 quando la percentuale fu dello 0,67% e all’1,80% del 2019. Erano state 834 le violazioni accertate nel 2019 con un totale di 46099 mezzi analizzati.

LE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA – Nel corso del 2021 le contravvenzioni più frequenti elevate dalla Polizia Municipale sono state quelle per la mancata rimozione dei veicoli per la pulizia strade (1586 a fronte delle 929 del 2020), seguita dall’omessa revisione dei veicoli (80) e dalla sosta irregolare o su passi carrabili (388), seguono le multe per eccesso di velocità (308), per il mancato rispetto del semaforo rosso (297). Infine, sono 129 le sanzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza, 113 per l’uso del telefonino alla guida e 65 per l’occupazione abusiva degli spazi di sosta riservati ai disabili.

In totale l’importo accertato dei verbali elevati si attesta sui 537 mila euro.

POLIZIA DI PROSSIMITÀ — Una polizia municipale sempre più vicina ai cittadini grazie ai servizi di prossimità svolti dagli agenti tre volte la settimana, dall’ottobre 2020, in occasione dei mercati rionali. In tutto nel 2021 sono stati effettuati 117 servizi di prossimità (due operatori e 351 ore di servizio) e raccolte 72 segnalazioni (al 78 % delle segnalazioni la polizia municipale ha già dato risposta). Tra i problemi più frequenti segnalati dai cittadini alla polizia municipale ci sono piccoli dissesti stradali, irregolarità sul conferimento dei rifiuti, disturbi causati da rumori molesti e sovraffollamento in appartamento.

COVID-19, CONTROLLI E MONITORAGGIO MISURE ANTI-CONTAGIO —Dal mese di gennaio 2021 al mese di aprile 2021 sono stati effettuati, su disposizione della Prefettura di Prato, 60 controlli che hanno interessato sia il traffico veicolare che le attività produttive e commerciali: sono stati verificati 461 veicoli e 216 attività commerciali ed in totale sono state elevate 8 violazioni amministrative. Dal mese di settembre a dicembre 2021 sono 25 le sanzioni amministrative per la violazione delle norme sull’utilizzo della certificazione verde “Greenpass” rilevate a seguito di controlli sia di iniziativa che sotto coordinamento della Prefettura di Prato.

CONTROLLI EDILIZI E NELLE AZIENDE —  La Polizia Municipale ha effettuato 82 controlli in aziende del territorio ed ha accertato 20 violazioni penali, ha sequestrato 4 immobili e contestato 23 violazioni amministrative. Sono stati 63 i controlli preventivi effettuati dalla municipale a seguito della convenzione stipulata con la Camera di Commercio di Prato per la verifica dell’apertura delle nuove partite iva. Infine, in ambito edilizio, per la verifica di ordinanze di ripristino o demolizione dei manufatti gli agenti hanno effettuato 30 sopralluoghi tra attività produttive e immobili residenziali.

CONTROLLI AMBIENTALI — Il 2021 ha visto un’attività intensa della Polizia Municipale di Montemurlo sul fronte del contrasto dei reati ambientali. Sono stati 154 gli accertamenti effettuati con 4 comunicazioni di notizia di reato e 3 sequestri penali tra veicoli, terreni e manufatti, mentre sono 49 le violazioni di natura amministrativa accertate.

Tra le operazioni più significative condotte dal Comando di via Toscanini c’è l’azione congiunta con la polizia municipale di Roma, Napoli e Arpat, che ha portato alla scoperta, nella zona industriale di Bagnolo, di una fabbrica che produceva e distribuiva borse in plastica illegali. La polizia municipale di Montemurlo ha provveduto al sequestro amministrativo di 300 scatole di buste in plastica non biodegradabili, non compostabili e prive dei marchi di certificazione, per un quantitativo pari a 4 tonnellate di materiale plastico non a norma.

CONTROLLI ATTIVITÀ COMMERCIALI – Tra le numerose competenze della polizia municipale c’è anche quella relativa al controllo delle attività commerciali. Le verifiche nel 2021 sono state 17 per le attività in sede fissa, come negozi di vicinato, mentre sono state fatte 501 verifiche agli operatori a spunta sui tre mercati rionali settimanali.

ATTIVITÀ RECUPERO CREDITI SORI – È continuata con decisione anche nel 2021 l’attività di accertamento per il recupero delle tasse comunali non pagate, svolta dalla Polizia Municipale con il personale di So-Ri. Sono stati effettuati 69 accertamenti su attività produttive con un recupero nell’immediato (al 30 settembre 2021) di euro 39.320 e di somme rateizzate per euro 142.864 per un totale pari a euro 182.184.

POLIZIA GIUDIZIARIA – Sono 23 gli accertamenti di polizia giudiziaria con comunicazione notizia di reato (in materie escluse dalla normativa ambientale, edilizia, commerciale e Codice della Strada).

La Polizia Municipale ha poi svolto 54 controlli su delega dell’autorità giudiziaria ed ha gestito un Tso/Aso, trattamento sanitario obbligatorio.

CONTROLLI BENESSERE ANIMALI — La Polizia Municipale ha effettuato 13 accertamenti con la contestazione di violazioni di natura amministrativa ed una comunicazione di notizia di reato e contestuale sequestro penale relativamente al caso del cane Chou -chou, morto di stenti sul terrazzo di un’abitazione a metà dicembre scorso. La polizia municipale ha effettuato anche gli accertamenti relativi alla presenza del gambero killer nel torrente Bagnolo.

UNITÀ OPERATIVA ACCERTAMENTI E INFORMATIVE – La Polizia Municipale di Montemurlo nel corso del 2021 ha svolto 738 verifiche sull’effettiva residenza dichiarata dai cittadini e sui cambi di indirizzi e irreperibilità. Sono state 271 le pratiche svolte relativamente alle comunicazioni di cessione fabbricato (relativamente ospitalità o alla locazione di immobili a cittadini extracomunitari) con l’invio delle relazioni mensili alla Questura di Prato e 90 le richieste di autorizzazione per il rilascio del contrassegno disabili.

Gli accertamenti per la verifica dell’adempimento dell’obbligo scolastico ( 6-16 anni) nel 2021 sono stati 13; 93 le pratiche evase per il rilascio di pareri e conseguenti ordinanze per l’occupazione del suolo pubblico e modifiche alla viabilità. Infine, sono 8 gli accertamenti legati al rinvenimento di oggetti smarriti. Tra le altre attività la Polizia Municipale nel 2021 si è occupata delle pratiche burocratiche relative alla sistemazione di un senzatetto con problemi di salute in una Rsa della zona.

[comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email