montemurlo. PRIMO GIORNO DI SCUOLA, “ASCOLTO E RISPETTO” LE PAROLE “D’ORDINE” DEL NUOVO ANNO

Il sindaco Simone Calamai e la preside del comprensivo “M. Hack”, Maddalena Albano, hanno salutato gli studenti della scuola media “Salvemini- La Pira”. La prima tappa però è stata la scuola dell’infanzia “Malaguzzi” di via Rosselli, dove — come promesso dall’amministrazione nei giorni scorsi— è stato sistemato il giardino su via Carducci- via Rosselli e sono iniziati i lavori per la realizzazione della nuova area giochi sul lato posteriore
Nelle foto il sindaco Calamai, l’assessore Baiano e la preside Albano al saluto alla scuola media “Salvemini- La Pira”

MONTEMURLO. Prima campanella per il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai, che ieri mattina, 16 settembre, non è voluto mancare all’appuntamento con l’inizio del nuovo anno scolastico degli studenti montemurlesi.

Il sindaco Calamai, accompagnato dall’assessore alla pubblica istruzione, Antonella Baiano, come da tradizione, ha salutato gli studenti delle prime classi della scuola media “Salvemini- La Pira” di Montemurlo, radunati, insieme ai loro genitori, nel cortile dell’istituto e carichi di emozione per l’avvio del nuovo percorso scolastico.

A dare il primissimo benvenuto alle “matricole” è stata però la nuova preside dell’istituto comprensivo “Margherita Hack”, Maddalena Albano, che, prima di leggere i nominativi degli alunni delle varie classi, ha voluto indicare la parola chiave che accompagnerà tutto l’istituto durante l’anno: « Quest’anno lavoreremo sull’ascolto, che non significa semplicemente “sentire”, ma vuol dire partecipare attivamente.

”; il sindaco e l’assessore mostrano l’area del nuovo giardino sull’area posteriore della scuola Malaguzzi

Ascoltare gli insegnanti, i propri compagni, la musica: ascoltare è atto volontario grazie al quale si decide porre attenzione verso chi ci sta intorno, attraverso la sensibilità e l’intelligenza di cui siamo dotati».

Anche il sindaco Simone Calamai ha voluto rivolgere il proprio augurio agli studenti, che hanno iniziato un nuovo cammino verso la vita adulta: « Lo studio è centrale per diventare adulti consapevoli, anche se so che per molti di voi questo sembra un traguardo lontano. Spero che questo nuovo anno scolastico sia un momento di crescita, di condivisione e di divertimento, avendo sempre come punto di riferimento del proprio agire il “rispetto”.

Rispetto tra compagni di scuola, verso gli insegnanti e verso il patrimonio scolastico, sul quale il Comune investe costantemente per avere scuole sempre in ordine, sicure e belle».

Il sindaco e l’assessore mostrano il giardino su Via Rosselli

Anche l’assessore Baiano, non senza un filo di emozione, si è rivolta agli studenti, invitandoli alla curiosità, all’ascolto e alla condivisione dei piccoli e grandi problemi della vita di ogni giorni, perché, ha detto: « Gli insegnanti, le famiglie e il Comune sono dalla vostra parte».

Il sindaco Calamai, l’assessore Baiano e la preside Albano hanno fatto anche tappa alla scuola dell’infanzia “Malaguzzi” di via Rosselli a Montemurlo, negli scorsi giorni al centro di alcune proteste da parte dei genitori sulla presunta mancanza di sicurezza del giardino. Come promesso, il Comune ha provveduto, in tempo con la ripresa delle lezioni, a tamponare e mettere in sicurezza il varco creato sul lato tra via Rosselli e via Carducci, dove nei prossimi mesi dovrà sorgere una delle tre nuove rotonde del nuovo centro cittadino. Tutto il terreno del giardino è stato livellato per dare la possibilità ai bambini di poter usare lo spazio per i giochi all’aperto.

In contemporanea sono iniziati anche i lavori sul lato posteriore della scuola, quello che guarda l’area dell’ex campo sportivo. Qui è stata spianata e recintata una porzione di verde che, durante i lavori di realizzazione della nuova rotonda su via Carducci – via Rosselli, servirà come giardino della scuola dell’infanzia: « In queste settimane andranno avanti i lavori di sistemazione del nuovo giardino posteriore. Sarà seminata della nuova erba per creare un bel manto verde e quindi sistemati i giochi che sono stati rimossi dal lato anteriore della scuola. — spiegano il sindaco Calamai e l’assessore Baiano — Sappiamo quanto il gioco all’aperto sia importante per il benessere scolastico e vogliamo che per tutto l’anno i bambini abbiano uno spazio adeguato e sicuro dove correre e giocare».

Il giardino della Malaguzzi

Sistemata in tempi record anche la nuova sezione di scuola dell’infanzia, attivata al primo piano della scuola materna “Malaguzzi”.

« La notizia che ci era stata concessa una sezione in più di scuola dell’infanzia, ci è arrivata dall’ufficio scolastico provinciale solo ad inizio settembre. Ci siamo subito mossi per sistemare l’aula con nuovi arredi e giochi e accogliere così al meglio i bambini, che sono potuti entrare nella propria aula senza alcun problema».

La nuova sezione dell’infanzia ospita 18 bambini di tre anni che senza questa soluzione sarebbero dovuti essere divisi sui vari plessi del territorio .« Grazie ad una positiva sinergia tra amministrazione comunale e scuola, siamo riusciti a dare una risposta concreta ed efficace, garantendo un servizio e una didattica che tengano conto delle esigenze dei bambini con spazi e risorse adeguate alle loro esigenze», conclude il sindaco Calamai.

Durante questi primi giorni di scuola sarà convocato un incontro con tutti i genitori della Malaguzzi e la preside Albano per dare tutte le risposte e le indicazioni circa lo svolgimento dei lavori del nuovo centro cittadino che interesseranno una porzione di giardino della scuola. « Per il Comune di Montemurlo la sicurezza e il benessere dei bambini sono prioritari. È importante che le famiglie siano informate circa l’andamento dei lavori che cambieranno in meglio il volto del centro di Montemurlo», concludono il sindaco e l’assessore Baiano.

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email