montemurlo. SARÀ REALIZZATO IL COLLEGAMENTO VIARIO TRA VIA ROSSELLI E VIA SCARPETTINI

La variante 2 al piano operativo ha previsto l’esproprio di alcuni terreni per poter completare l’intervento che renderà più fluido e agevole il traffico nella zona centrale della città

MONTEMURLO. Il Comune di Montemurlo punta a migliorare la viabilità nella zona centrale di Montemurlo, creando un collegamento diretto tra la via Rosselli – via Aldo Moro e il tratto di via Scarpettini, che si trova a nord della via Berlinguer in zona residenziale.

La modifica è contenuta nella variante due al piano operativo, adottata recentemente dal consiglio comunale. Si tratta di un intervento già previsto dagli strumenti urbanistici precedenti e dal Piano Operativo, che ha come obiettivo principale la realizzazione del collegamento viario, in parte già realizzato (la prima parte di via Pertini), tra via Rosselli e via Scarpettini.

Il completamento della via Pertini, infatti, rappresenta uno svincolo viario molto importante per raggiungere in maniera rapida e diretta la zona residenziale ed alleggerire così di traffico la via Rosselli. L’intervento non ha mai trovato attuazione a causa delle difficoltà riscontrate con i proprietari dei terreni su cui è previsto il collegamento.

Con la Variante, quindi, si va ad escludere dall’area di intervento una porzione dei terreni per poter procedere all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e consentire il completamento del nuovo collegamento viario.

Lo scorso ottobre, infatti, il Comune ha inviato ai proprietari dei terreni interessati la comunicazione di avvio del procedimento diretto all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio. Le fasi successive della procedura, quelle della dichiarazione di pubblica utilità e all’emanazione del decreto di esproprio e quindi alla determinazione dell’indennità di esproprio, saranno attuate successivamente e avvieranno con l’approvazione del progetto definitivo del collegamento viario.

«Si tratta di un intervento molto importante per completare e andare a migliorare la viabilità in centro a Montemurlo, soprattutto per quanto riguarda la zona residenziale di via Scarpettini e della Querce — dice il sindaco Simone Calamai — Attraverso l’esproprio andiamo a dare attuazione ad una previsione da tempo contenuta nei nostri strumenti urbanistici. Completeremo così la via Pertini, che è stata realizzata solo per il primo tratto, che così potrà ricongiungersi alla via Scarpettini e creare un importante anello di collegamento viario alle porte della città».

Tra le altre richieste contenute nella variante due c’è la modifica della classificazione di un terreno posto in via Popolesco, angolo via Taro, attualmente individuato come verde privato. La modifica della previsione urbanistica consentirebbe l’insediamento di un deposito di materiale edile, che verrebbe spostato dall’attuale collocazione situata in area prevalentemente residenziale.

Il terreno interessato dalla variante è un piccolo lotto di risulta, in stato di abbandono, ricoperto da vegetazione spontanea di scarso valore e inserito nel tessuto produttivo. Con la variante il terreno sarebbe classificato come verde complementare, che consente l’utilizzo per deposito e stoccaggio di materiale edile, senza trasformazione dell’area.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email