montemurlo. SCATTA LA RIORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI ALLA BIBLIOTECA DELLA FONTE

Per rispettare le norme anti-covid sono in arrivo anche più postazioni per lo studio e per la navigazione on line

L’ingresso della biblioteca Della Fonte a Montemurlo

MONTEMURLO. Distanziamento interpersonale, igienizzazione, riorganizzazione degli accessi: la biblioteca comunale “Bartolomeo Della Fonte” di piazza Don Milani a Montemurlo non si arrende al Covid.

Il Comune infatti è a lavoro, non solo per assicurare la ripresa dell’anno scolastico in piena sicurezza, ma anche l’attività della biblioteca, sempre molto frequentata da studenti universitari e della scuola superiore, che nelle antiche sale di Villa Giamari trovano tranquillità, gli spazi giusti per lo studio e un vasto patrimonio librario, utile per l’approfondimento.

Per garantire la piena accessibilità delle sale ad un numero sempre maggiore di studenti (attualmente gli spazi sono concessi solo su prenotazione nel rispetto delle norme anti- Covid), il Comune di Montemurlo sta lavorando alla riorganizzazione della biblioteca: «Vogliamo aumentare le postazioni disponibili per lo studio, per questo stiamo procedendo ad una diversa organizzazione degli spazi, andando a prendere sale fino ad oggi usate per scopi diversi, come alcuni uffici amministrativi, che si sono resi disponibili nell’ultimo periodo. – spiega l’assessore alla cultura Giuseppe Forastiero –

L’obiettivo è quello di conciliare il diritto allo studio con le norme di sicurezza anti –contagio. Attraverso l’utilizzo di nuove sale potremmo garantire il distanziamento sociale e la presenza di un numero maggiore di studenti». Nonostante l’incognita Coronavirus, il Comune in questi mesi ha lavorato anche per rinnovare la strumentazione digitale a disposizione degli utenti della biblioteca: tutti i computer, attualmente presenti nella saletta sul lato di via Bicchieraia, ormai vetusti, sono stati sostituiti con strumentazioni di ultima generazione.

Il costo complessivo dell’operazione è stato di circa 10 mila euro.

«Purtroppo non sappiamo quando potremo riaprire la saletta computer e dare la possibilità ai nostri utenti di utilizzare le nuove apparecchiature. – continua Forastiero – Le norme anti- contagio ancora non consentono di condividere questi strumenti, che andrebbero igienizzati ad ogni utilizzo».

In attesa dunque di tempi migliori, il Comune punta sul digitale anche per dare l’opportunità a tutti di utilizzare le potenzialità della rete per studio, per lavoro o per accedere a servizi e risorse online: «Crediamo che sia fondamentale dotare la biblioteca di strumenti innovativi per dare a tutti le stesse possibilità di accesso. Speriamo di poter inaugurare i nuovi strumenti al più presto».

Infine, sempre nell’ottica delle risorse digitali a disposizione di tutti in autunno, Covid permettendo, arriverà nell’atrio della biblioteca “Della Fonte” una colonnina touchscreen per la consultazione in autonomia del patrimonio librario e del catalogo provinciale.

«Anche in questo caso l’attivazione della colonnina touchscreen è rimandato a causa delle norme anti-contagio», conclude l’assessore Forastiero. Nonostante tutto però la cultura a Montemurlo non si ferma e cerca nuove modalità di dialogo con gli utenti».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email