montemurlo. SCUOLA HACK DI BAGNOLO, A FINE ANNO SCOLASTICO PARTONO I LAVORI DI CONSOLIDAMENTO DEFINITIVO

Nei giorni scorsi all'istituto scolastico c’è stato il sopralluogo della task force per l’edilizia scolastica dell’Agenzia interministeriale per la coesione territoriale che ha verificato e dato il via libera agli interventi, finanziati con 200 mila euro
L’atrio della scuola di via Micca a Bagnolo

MONTEMURLO. Con la fine dell’anno scolastico inizieranno i lavori di consolidamento definitivo dei pilastri presenti nell’atrio della scuola primaria “Margherita Hack” di via Micca a Bagnolo.

Nei giorni scorsi all’istituto scolastico si è svolto il sopralluogo della task force per l’edilizia scolastica dell’Agenzia interministeriale per la coesione territoriale, che ha verificato e dato il via libera definitivo agli interventi, finanziati con 200 mila euro (160 mila euro di fondi provenienti dal Ministero tramite la Regione e 40 mila risorse del Comune di Montemurlo)

Dunque, durante i mesi estivi si svolgeranno i lavori per la messa in sicurezza risolutiva dei pilastri. Intanto in questi giorni sono partite — e termineranno entro la settimana – nuove indagini, effettuate da un laboratorio specializzato, sugli elementi strutturali della scuola.

Si tratta di un approfondimento, voluto dal Comune, in sede di verifica di vulnerabilità sismica dell’immobile. La nuova indagine, infatti, consentirà di approfondire ancor più la conoscenza strutturale dell’edificio scolastico ed ottimizzare così l’intervento di consolidamento che si svolgerà in estate.

L’assessore Calamai

Il lavoro sarà completato inoltre da una verifica e da una relazione geologica. Con questi ulteriori documenti sarà quindi redatto il progetto esecutivo dell’intervento di consolidamento.

Qualche mese fa il sindaco Mauro Lorenzini e il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai, avevano incontrato gli insegnanti e i genitori degli alunni che frequentano la scuola per illustrare loro le modalità di intervento e per rassicurarli sulla sicurezza dell’edificio.

« Da parte del Comune di Montemurlo c’è sempre stata un’attenzione speciale verso la sicurezza degli edificio scolastici, che ogni giorno accolgono e vedono crescere coloro che sono il nostro futuro.— ci tiene a sottolineare Calamai — Quando le lezioni saranno terminate, partiremo con gli interventi definitivi sui pilastri dell’atrio, ma, proprio perché per noi la sicurezza dei bambini viene prima di ogni cosa, abbiamo voluto commissionare ulteriori indagini che potranno dare al progetto esecutivo dell’opera, un quadro ancor più completo ed esaustivo».

Nel 2015 il Comune di Montemurlo è stato tra i primi in Italia ad aver commissionato uno studio di vulnerabilità sismica su tutti gli edifici scolastici. Attualmente in Italia solo nel 27% delle scuole è stata effettuata la verifica di vulnerabilità sismica, una statistica che pone Montemurlo in prima linea sul tema della prevenzione.

Tra gli altri investimenti rilevanti in sicurezza c’è da evidenziare che il Comune di Montemurlo ha effettuato l’adeguamento antincendio di tutte le scuole presenti sul territorio, mentre a livello nazionale il 58% degli istituti scolastici non è ancora a norma (Dati Codacons 2018).

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email